Alla Globo Popolare Sora ritorna l'allenatore in bianconero Ottavio Conte

Ottavio ha alle spalle una lunga esperienza in casa Argos Volley dove, a suo tempo, si occupava delle giovanili. Per l'allenatore sorano, scatta il momento di mettersi alla prova con la prima squadra. Conte vestirà i panni del terzo coach

La Globo Banca Popolare del Frusinate Sora sta per tagliare il nastro d'inaugurazione di questa nuova stagione. La preparazione è oramai al via e in questo pullulare di uomini, palloni, aspettative ed emozioni, spunta una novità gradita: il ritorno in bianconero di mister Ottavio Conte. Ottavio ha alle spalle una lunga esperienza in casa Argos Volley dove, a suo tempo, si occupava delle giovanili. Per l'allenatore sorano, invece, adesso scatta il momento di mettersi alla prova con la prima squadra. Conte, infatti, vestirà i panni del terzo coach, in affiancamento a Colucci e Roscini. Così lo abbiamo sentito per fare con lui il punto della situazione.


Sei appena tornato in casa Argos, cosa ti ha spinto a farlo?

“Lo considero come un ritorno a casa, Maurizio Colucci mi ha voluto al suo fianco in questa sua prima stagione da capo allenatore come già era successo in molte altre occasioni ai tempi in cui ci occupavamo di settore giovanile, quindi non ho potuto che rispondere 'presente'. Ringrazio il general manager Lami e la famiglia Giannetti per la fiducia nuovamente accordatami”.


Sei tornato, ma con un cambio di ruolo. Sei il terzo allenatore della prima squadra. Orgoglioso di questa 'promozione'? Cosa significa per te?

“Pallavolisticamente sono nato e cresciuto nelle file dell’Argos Volley dove mi sono sempre occupato di settore giovanile. Essere chiamato ora a far parte dello staff tecnico della Superlega, di quella che rappresenta la più importante realtà sportiva della mia città, mi riempie di gioia e orgoglio, e spero di rivelarmi all'altezza del compito”

Sarà un compito difficile?

“Sarà un compito sicuramente diverso, nel settore giovanile l'obiettivo ultimo è la crescita umana e tecnica del giocatore, qui invece la cosa importante sarà il risultato della domenica. Dovrò abituarmi a questo cambio di mentalità”.


Ti coordinerai con Colucci e Roscini e il primo lo conosci molto bene. Come sarà trovare Maurizio nelle vesti di head coach?

“Per me questa non sarà una novità, sono stato al fianco di Maurizio nelle giovanili per molte stagioni, è la persona da cui negli anni ho appreso di più in termini sportivi e umani. Sono contento anche di lavorare con Roscini, posso imparare moltissimo anche da lui, vista la sua pluriennale esperienza in club di serie A”


Che stagione si profila?

“In questa stagione saremo chiamati a ripetere la grande prestazione della passata stagione, credo che il roster allestito, tra confermati e nuovi arrivi, sia all'altezza del compito”
 

Quanto sarà difficile questo campionato?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sarà molto difficile e molto equilibrato, tutte le squadre si sono rinforzate tantissimo, sia i club di prima fascia che gli altri, quindi per ripetere il piazzamento dello scorso anno sarà fondamentale affrontare ogni match con la giusta concentrazione cercando di raccogliere il massimo possibile da ogni partita senza alcun timore reverenziale nei confronti dei club più blasonati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento