rotate-mobile
Calcio

Il Frosinone ospita la Reggina di Inzaghi: le scelte di Grosso

I giallazzurri hanno bisogno di punti pesanti per la propria classifica. Il tecnico romano perde un’altra pedina importante

Il Frosinone va in Serie A se… fa il Frosinone. Guardare quello che fanno le altre, il calendario, i calcoli, non serve a niente, se non a farsi venire delle inutili ansie. Bisogna tornare a vincere con la Reggina nella partita sera del primo maggio, serve solo questo. Fare i conti su quanti punti mancano alla matematica è solo dannoso. Il Frosinone va in Serie A se fa il Frosinone.

Un Frosinone che è stato per lunghi tratti il miglior attacco (attualmente il secondo dopo il Bari) e la miglior difesa del torneo cadetto, reduce da tre partite dove non subisce gol, che si sommano alle altre diciassette di questa stagione. Che ha perso solamente sei volte in campionato. Basta ansie, basta recriminare per quello che poteva essere e non è stato in queste ultime settimane.

C’è stato un calo, è inutile negarlo, basta guardare i numeri. Nelle ultime sei partite Lucioni e compagni hanno vinto una sola volta, ma allo stesso tempo ne hanno persa solamente una. È inutile preoccuparsi delle altre, di come vincono e del loro calendario. Il Frosinone è padrone del suo destino e lo sarà per almeno altre tre partite su quattro, e questo nelle peggiori delle ipotesi.

Probabile formazione Frosinone

Il Frosinone vuole scrollarsi di dosso queste inutili paure già a partire dal match di domani sera contro la Reggina. Per questa partita mister Grosso dovrebbe effettuare un cambio di formazione rispetto alla sfida pareggiata con il Sudtirol. In porta ci sarà Turati. La difesa a quattro sarà confermata: Sampirisi e Cotali sulle fasce e la coppia Lucioni-Ravanelli nel mezzo. Assente ancora Oyono.

A centrocampo si rivede il terzetto che ha giocato dal primo minuto contro il Sudtirol: Rohden, Mazzitelli e Boloca. Poteva toccare a Kone viste gli ottimi ingressi nelle ultime due gare, ma il calciatore ieri si è fermato a causa di un fastidio alla coscia sinistra. Dopo aver scontato la squalifica, torna Caso dall’inizio che prenderà il posto di Bidaoui. Moro e Insigne occuperanno gli altri due posti del tridente d’attacco.

Qui Reggina

La Reggina sta vivendo un momento difficile sia in campo che fuori dal campo. Dopo la penalizzazione di tre punti comminata dal Tribunale Federale Nazionale per il mancato pagamento dell’Irpef e di alcuni stipendi alla scadenza dello scorso 16 febbraio, ne potrebbe arrivare tra pochi giorni un’altra. Gli amaranto stanno faticando anche in campo visto che arrivano dalla sconfitta interna con il Brescia e in generale da un girone di ritorno molto al di sotto delle aspettative. Contro il Frosinone Inzaghi si affiderà al collaudato 3-5-2.

Tra i pali ci sarà Colombi. Il terzetto difensivo sarà composto da Cionek, Camporese Loiacono.  Sulla corsia destra di centrocampo, vista la squalifica di Pierozzi, agirà Bouah, a segno nell’ultima partita contro le rondinelle. A sinistra spazio a Liotti. La linea mediana sarà composta da Fabbian, da Majer e da Hernani Hernani. Il reparto avanzato sarà guidato da Menez, al suo fianco dovrebbe essere confermato Strelec. In panchina gli ex Canotto e Cicerelli.

Probabile formazione Frosinone (4-3-3): Turati; Sampirisi, Lucioni, Ravanelli, Cotali; Rohden, Mazzitelli, Boloca; Insigne, Moro, Caso

Probabile formazione Reggina (3-5-2): Colombi; Cionek, Camporese, Loiacono; Bouah, Fabbian, Majer, Hernani, Liotti; Menez, Strelec

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Frosinone ospita la Reggina di Inzaghi: le scelte di Grosso

FrosinoneToday è in caricamento