rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Sport

Frosinone, Nicolia premiato in Comune dal sindaco Mastrangeli

L’incontro è stato organizzato per omaggiare Nicolia, fresco vincitore del Trofeo delle Regioni, manifestazione dedicata agli U15, svoltasi a Ostia dal 3 al 7 gennaio 2023

Martedì 17 gennaio, il neo campione d’Italia Leonardo Nicolia e una delegazione del Frosinone Pallanuoto sono stati ospiti in Comune. Ad accogliere i gialloblù, il sindaco Riccardo Mastrangeli e il delegato allo sport Francesco Pallone. L’incontro è stato organizzato per omaggiare Nicolia, fresco vincitore del Trofeo delle Regioni, manifestazione dedicata agli U15, svoltasi a Ostia dal 3 al 7 gennaio 2023.

Leonardo, orgoglio ciociaro, è salito sul gradino più alto del podio grazie alla vittoria in finale della Rappresentativa Regionale Lazio del tecnico prof. Nicola Izzo sulla Campania. Una partita emozionante, terminata 9-8 e con un finale davvero thriller. Per Nicolia una onorificenza importante, con l’augurio di poter portare la città di Frosinone ancora più in alto. Per il Frosinone Pallanuoto, invece, un grande orgoglio e un premio all’enorme lavoro svolto in questi anni allo Stadio del Nuoto. Di seguito le parole di tutti i protagonisti.

Le parole del sindaco di Frosinone, Riccardo Mastrangeli: «Il grandissimo risultato conseguito da Leonardo testimonia il grande lavoro svolto dalla società gialloblù, affiliata alla Federazione Italiana Nuoto. Dal 2016, il club contribuisce a dare il giusto risalto alla pallanuoto e alla città di Frosinone, coltivando anche il talento di tanti giovani. Leonardo Nicolia è il secondo giocatore ciociaro a essere convocato per questa kermesse. Il primo era stato proprio il suo allenatore, Federico Ceccarelli. Grazie a Leonardo, alla sua famiglia, ai tecnici Federico Ceccarelli e Fabrizio Spinelli e ad Antonio Ceccarelli. È stato un onore poter accogliere in Comune un giovane atleta che sta dando lustro alla città di Frosinone, supportato da un club giovane e dinamico. Siamo certi che il palmares di Leonardo si arricchirà di riconoscimenti ancor più ambiziosi».

«Congratulazioni a Leonardo per l’importante traguardo raggiunto», inizia il delegato allo sport, Francesco Pallone. Che continua: «È frutto di bravura, dedizione e determinazione, oltre che del grande lavoro svolto allo Stadio del Nuoto del capoluogo con il team del Frosinone Pallanuoto. La storia di Leonardo rappresenta un esempio per tutti, ma - soprattutto - per i più giovani. Auspico che i ragazzi che scelgono di praticare l’attività sportiva e - in particolare - la pallanuoto, siano sempre più numerosi. Lo sport, infatti, è un alleato non solo della nostra salute, ma anche veicolo di valori importanti ad ogni età ed emozioni uniche. Conosco molto bene la pallanuoto perché la seguo da quando ero piccolo. Mi ricordo benissimo la nazionale di Ratko Rudic e dell’oro olimpico conquistato a Barcelona 1992. Spero un giorno di vedere a quei livelli atleti ella nostra città».

Il commento di Antonio Ceccarelli, dirigente del Frosinone Pallanuoto: «La società che mi onoro di rappresentare si complimenta ancora una volta con Leonardo Nicolia, per aver portato anche i colori gialloblù sul gradino più alto del podio al Trofeo delle Regioni. Questo risultato - così come la crescita di tutto il settore giovanile della pallanuoto ciociara - è frutto di una programmazione condivisa circa tre anni fa dai dirigenti e da tutti i tecnici del Frosinone Pallanuoto. L’invito da parte del sindaco Mastrangeli per premiare il neo campione d’Italia è un qualcosa che onora tutto il nostro movimento. L’ottimo rapporto che ci lega all’attuale giunta comunale ha fatto il resto: il delegato Pallone conosce il lavoro e la dedizione di tutti i componenti del nostro club. Siamo felici di aver trasmesso a Leonardo questi valori: l’obiettivo ora è migliorare ogni anno di più».

Il capo allenatore Fabrizio Spinelli: «Provo tanto orgoglio. Soprattutto, per aver dato cinque anni fa - ad un bambino di 8 anni - la possibilità di cimentarsi in questo sport. Da quel momento in poi, seguendo scrupolosamente gli insegnamenti degli allenatori e grazie al suo enorme impegno e spirito di sacrificio, Leonardo sta riuscendo ad emergere. Spero sia d’esempio per tutto il movimento».

L’allenatore delle giovanili gialloblù, Federico Ceccarelli: «Per me, per la società e per i suoi compagni di squadra è sicuramente un orgoglio lavorare quotidianamente con un campione d’Italia. Da un lato, capisco - e so - come si sente Leonardo: ora le responsabilità aumentano, così come la voglia di fare. Obiettivi futuri? Per la società, di certo lavorare come già stiamo facendo per far sì che Nicolia non sia un caso, ma una regolarità. Leonardo, invece, dal suo futuro può aspettarsi tanto o niente: dipende solo da lui. A mio parere può continuare a togliersi tante soddisfazioni, anche più importanti di quelle che ha portato a casa nell’ultimo periodo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone, Nicolia premiato in Comune dal sindaco Mastrangeli

FrosinoneToday è in caricamento