Valle Del SaccoToday

Sicurezza stradale, a Colleferro investimento in centro. Ad Artena i dossi pedonali sono realtà

Torna alla ribalta il problema della sicurezza dei pedoni. In alcune zone della grossa città casilina la situazione resta complessa e non è la prima volta che ci sono episodi del genere in centro

Dossi pedonali si, dossi pedonali no. E’ questo il dilemma che affligge molte persone nei comuni tra Colleferro ed Artena. In quest’ultima città in questi giorni sono stati completati i lavori per mettere in sicurezza alcuni tratti del centro con dei rialzamenti pedonali. A Colleferro, invece forse anche a causa della scarsa visibilità delle strisce pedonali, nella giornata di domenica c’è stato un investimento su Corso Garibaldi proprio di fronte al grosso negozio expert ed un ragazzo è stato ricoverato in ospedale con ferite su tutto il corpo ed alla testa. Un punto molto particolare dove un dosso rialzato costringerebbe gli automobilisti a rallentare.

I dossi di Artena

Le persone potranno camminare in sicurezza sulle strade di Artena grazie agli attraversamenti pedonali rialzati. Nelle ore scorse è stato realizzato l'ultimo degli attraversamenti voluti dall'Amministrazione comunale e previsti dal Comando della Polizia Locale. Le strade messe in sicurezza fino a oggi sono: Via Giulianello, Via Marconi, Via Velletri, Via Valmontone e via Alessandro Fleming.

Strade più sicure

"Siamo intervenuti - ha dichiarato il vice sindaco Loris Talone - con il coordinamento della Polizia Locale per mettere in sicurezza le strade più trafficate di Artena, dove gli automobilisti viaggiavano a velocità troppo sostenuta e senza rispettare i limiti previsti dal codice della strada. Su questa decisione ho sentito diverse critiche ma va capito che non esistono soltanto gli automobilisti. Ci sono anche gli anziani e i bambini che, attraversando la strada, spesso rischiano di essere falciati da chi pensa di guidare su una pista da formula 1. A costoro va ricordato che i limiti di velocità esistono a tutela di tutti, anche della loro incolumità. Per questo, se sarà necessario e se la Polizia Locale lo riterrà opportuno, ne faremo installare altri ancora, così da salvaguardare i più deboli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento