Valle Del SaccoToday

Colleferro, studenti in Piazza manifestano contro il Cotral. Pochi i bus per raggiungere le scuole (foto)

Ogni giorno sono quasi un centinaio quelli costretti a restare a piedi tra i comuni del nord della Ciociaria. Una delegazione è stata ricevuta dall’assessore Calamita

Prima i genitori ed oggi i ragazzi, gli studenti delle scuole superiori di Colleferro che provengono dai paesi del nord Ciociaria e dei monti Lepini questa mattina hanno protestato contro il Cotral in Piazza Italia. Oltre 100 ragazzi dopo aver affisso uno striscione sotto al palazzo comunale con la scritta "Cotral dacci le Corse", mantenendo il distanziamento sociale e con le mascherine sul viso, hanno rivolto slogan di protesta contro l’azienda regionale del trasporto pubblico. Il tutto si è svolto in maniera molto ordinata, una delegazione è stata accolta dal vice sindaco Giulio Calamita mentre la Polizia di Stato e qualle Locale hanno vigilato affinché tutto si svolgesse nel migliore dei modi.

Mancano le corse, troppi pochi i bus verso Colleferro

Ancor prima dell’inizio dell’anno scolastico, alcuni genitori si erano attivati per assicurare che il trasporto pubblico del Cotral fosse efficiente e sicuro per i numerosi studenti che da Paliano si muovono verso Colleferro.  I bus utili per gli studenti sono 4: 2 dal Piglio, 1 da Serrone e 1 da Paliano  (Santa Maria di Pugliano) con capienza di 53 persone a mezzo. Con le nuove direttive anticovid la capienza è infatti stata ridotta all' 80%, questo fa sì che ogni mezzo può portare  non più di 40 persone. Precedentemente i pullman erano affollatissimi, con passeggeri in piedi e uno sull’altro.

4 pullman sempre strapieni per 250 persone.4 pullman con direttive anticovid 160 persone.

Prima ancora dell’avvio dell’anno scolastico i genitori sapevano che circa 100 passeggeri - per lo più minorenni - sarebbero rimasti a terra. Pertanto hanno contattato il Cotral, che ha comunicato che non avrebbero potuto assicurare bus aggiuntivi per mancanza di mezzi e personale e che, a completamento dei posti a sedere (40), l'autista non avrebbe potuto effettuare la fermata o aprire le porte di salita ma solo di discesa.

Un gigantesco “gioco della scopa” insomma...ai danni dei numerosi fruitore di un servizio essenziale. Non si può chiedere alle famiglie di farsi carico per un periodo indefinito di farsi carico del problema e sopperire alle gravi carenze strutturali che da tempo immemore esistono e che il covid ha semmai amplificato.

I genitori si sono così rivolti alla Regione Lazio (Settore Trasporti), alle Amministrazioni comunali, ai Dirigenti scolastici per esortarli ad intervenire presso l’azienda Cotral affinché attingesse agli incentivi già stanziati dal DL 35/2020 a sostegno del trasporto per i mancati introiti delle aziende TPL. 400 mln che potrebbero essere utilizzati  anche per i trasporti aggiuntivi attraverso il ricorso all'articolo 1 del decreto “Semplificazioni“ per bandire gare veloci sotto soglia europea. Nella legge di bilancio vengono previsti da parte del governo altri 200 milioni per le regioni e 150 milioni per i comuni e province per servizi aggiuntivi di trasporto per l'avvio dell'anno scolastico.

Inoltre, sempre i genitori si sono informati circa la disponibilità di bus privati e, sempre in riferimento al dl 35/2020 ed alla legge di bilancio, hanno chiesto un contributo per sostenere le spese di trasporto privato che sono costretti a sostenere.

Infatti, sono in molti a non aver rinnovato l'abbonamento cotral proprio per avere  la certezza del trasporto.  Il Cotral, contattato da un preside, ha assicurato che avrebbe provveduto.  Il Comune di Paliano nella persona dell’assessore Marucci, si sta attivando. Il problema per ora permane ed è antecedente alla epidemia da Covid, attualmente, però, proprio a causa della necessità di ottemperare alle norme anti contagio, comporta ulteriori problemi relativi alla sicurezza di minori lasciati per strada e, non ultimo, di assenza da scuola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento