rotate-mobile
Valle Del Sacco

Trovata in montagna una cagna incinta morta con una corda al collo

Un'associazione animalista mette a disposizione una ricompensa di tremila euro per chi aiuterà a rintracciare l'autore di tale violento gesto

Una cagnolona maremmana incinta morta con una corda al collo. Questa è stata la macabra scena che si è presentata ieri ad un uomo che stava facendo un escursione su un monte nel territorio comunale di Arcinazzo tra le province di Roma e quella di Frosinone.

L'uomo ha subito allertato i carabinieri forestali di Fiuggi che arrivati sul posto non hanno potuto fare altro che costatare il fatto e chiamare i veterinari di Anagni che hanno provveduto alla rimozione della carcassa della povera maremmana quasi sicuramente uccisa in maniera atroce per impiccagione.

Sulla vicenda è intervenuta l'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente AIDAA che ha annunciato la presentazione di una denuncia per il momento contro ignoti ed ha messo a disposizione una ricompensa di 3.000 euro che verrà pagata a chi con la propria denuncia rilasciata ai termini di legge per iscritto alle forze dell'ordine e successivamente con la sua testimonianza in giudizio riuscirà a far individuare e condannare in via definitiva l'autore o gli autori di questo orribile crimine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovata in montagna una cagna incinta morta con una corda al collo

FrosinoneToday è in caricamento