Alatri, buone notizie per l’ospedale con 6 nuovi medici e decine di posti letto in più (foto e video)

Il reparto di pediatria non chiuderà e verrà completato con l’arrivo di altri dottori per i quali è stato bandito il concorso

Il nuovo anno si è aperto con una buona notizia per la sanità della provincia di Frosinone ed in particolare per la zona centrale che ruota intorno all’ospedale San Benedetto di Alatri dove da queste ore sono operativi 6 medici ed entro l'anno ci sarannon 18 nuovi posti letto.

A comunicare le importanti novità nell’incontro dei giorni scorsi al quarto piano del Conti Gentile vi erano molti operatori sanitari ed esponenti politici dei vari schieramenti. È stato il direttore generale della Asl di Frosinone Stefano Lorusso, affiancato dal Presidente del Consiglio Regionale Mauro Buschini e dal Sindaco Giuseppe Morini, ad illustrare le importanti novità. Il Sindaco Morini ha parlato, invece, di passione dei medici per l’ospedale San Benedetto e li ha ringraziati affermando: “questo fatto da un valore aggiunto. Occorre lavorare insieme per garantire una sanità per tutti e mettere fine a quella mobilità passiva che troppo spesso riguarda i nostri cittadini. Il nuovo manager ci sta mettendo la faccia noi lo ringraziamo come ringrazio Buschini per la vicinanza”.

La chiarezza del direttore Lorusso è stata inequivocabile “Stiamo lavorando ad una sanità del futuro che punta ad avere sempre meno ricoveri con l’obiettivo di dare risposte alle esigenze degli utenti. Il presidio di Alatri ha queste opportunità sia sul fronte chirurgico che su quello medico”. Ed è poi entrato nelle cifre di lavoro a cominciare dal fatto che quest’anno ci sono stati oltre 3400 interventi rispetto ai 2500 del 2016.

Lo Russo e Buschini-2

I Medici Apice e Spaziani hanno annunciato che l’ospedale è in crescita anche in altri servizi ed in seguito il direttore Lorusso è entrato nel dettaglio delle novità: “Da oggi entreranno in servizio sei medici. Si tratta di risorse importanti che consentiranno, oltre ad una migliore gestione dei reparti l’attivazione dei primi nuovi dieci posti letto. Nell’arco di sei mesi saranno attivati altri 18 posti letto a seguito dell’avvio di nuovi progetti a favore dell’utenza”.

Pediatria non chiuderà

Poi stuzzicato dalla domanda del consigliere comunale Roberto Addesse, presente tra il pubblico, sulla paventata chiusura del reparto pediatria ha risposto: “Questo reparto non chiuderà, proprio in questi giorni è stata firmata la delibera per avviare un concorso a tempo indeterminato e dare così stabilità al servizio. C’è stata una riunione che ha scongiurato tale ipotesi in quanto i due pediatri rispettivamente Noce e Retrosi, che ringrazio vivamente, hanno dato la propria disponibilità ancora per un paio di mesi attendendo così l’arrivo, tramite concorso, di alcuni pediatri”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Ciociaria sono nati nel 2019 circa 2000 bambini. Quindi ha aggiunto Buschini: “Dobbiamo essere soddisfatti perché sono state superate le criticità del passato e stiamo dando una svolta sia sul fronte dell’offerta sanitaria che su quella della modernizzazione. Oltre al potenziamento dei posti letto e medici”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pontecorvo, speciale elezioni: Anselmo Rotondo resta sindaco (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: uno dei 2 nuovi casi è un 51enne di Pontecorvo andato al pronto soccorso

  • Coronavirus, impennata di casi di positivi a Colleferro. Ecco cosa è successo

  • Referendum, passa il taglio dei parlamentari. In Ciociaria il sì arriva al 75%, ma non ha votato più della metà degli elettori

  • Omicidio Willy, lo sfogo del gestore di un locale di Colleferro: “non siamo il cancro di questa città”

  • Omicidio Willy, tracce organiche nella macchina dei fratelli Marco e Gabriele Bianchi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento