rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
TV e Spettacolo

La ciociara Maria Malandrucco scelta nella fiction ‘Fosca Innocenti’: “Emozione indescrivibile”

La 23enne è molto legata alla Ciociaria: "La mia città è il mio punto di forza. Mi piacerebbe un giorno interpretare un ruolo che dia risalto alle nostre origini e al nostro dialetto"

La Ciociaria protagonista della nuova Fiction di Canale 5 ‘Fosca Innocenti’. La serie crime che avrà come protagonista Vanessa Incontrada conterà infatti anche della partecipazione di Maria Malandrucco di Tecchiena, frazione del Comune di Alatri, nel ruolo di Susy. La giovane di 23 anni è alla prima esperienza in TV anche se non è un volto nuovo del mondo dello spettacolo, visto che ha partecipato anche ad un videoclip del noto cantante ‘Ultimo’ nella canzone ‘I tuoi particolari’ da oltre 70 milioni di visualizzazione e nel concorso di Miss Italia del 2017.

Ciao Maria, raccontaci un po' di te, hai avuto sempre la passione per il mondo dello spettacolo?

“Ho 23 anni sono nata a Roma e vivo a Tecchiena di Alatri in provincia di Frosinone. Ho studiato alla scuola elementare Felice Cataldi e alla scuola media Egnazio Danti, entrambe a Tecchiena, poi ho fatto le superiori a Frosinone per l’indirizzo servizi socio sanitari alla Luigi Angeloni. Mi sono affacciata al mondo dello spettacolo all’età di 13 anni quando mia zia vide una locandina per un concorso di bellezza dalle mie parti e mi propose di partecipare, da lì ho fatto diverse esperienze che principalmente mi hanno formata come persona, e penso che nel percorso della mia vita fino ad oggi tutte queste piccole esperienze abbiano fatto di me la persona matura che sono adesso. Ho iniziato a viaggiare da sola all’età di 16 anni quando per piccoli lavori o concorsi dovevo spostarmi al Nord Italia e questo mi ha permesso di girarne gran parte, conoscere persone, stili di vita.

Grazie a questi concorsi di bellezza, che da piccoli si vivono più come un gioco, ho iniziato a interessarmi al mondo del cinema e della recitazione. Da lì ho capito che la recitazione era il mondo che mi apparteneva di più e che mi permetteva di esprimermi in più modi e giocare con me stessa anche prendendomi un po’ in giro essendo una persona molto razionale e maniaca del controllo (vergine ascendente vergine potete immaginare).

Finalmente dopo diversi corsi e laboratori di recitazione, tra Roma e Firenze, sono riuscita ad entrare in una delle scuole più ambite e formative d’Italia quale il 'Centro Sperimentale di Cinematografia' che frequento tutt’ora e sono all’ultimo anno”.

Qual è il tuo rapporto con la Ciociaria?

“La mia città è un po’ il mio punto di forza, il posto in cui amo tornare dopo ogni esperienza breve o lunga che sia, è la mia casa e non riuscirei a vivere in nessun altro posto nonostante i pro e i contro. Bensì io studi a Roma per 10 ore al giorno non ho mai pensato di trasferirmi e quindi continuo a viaggiare, partendo la mattina presto e tornando la sera a casa. Non mi piace l’idea di distaccarmi dai miei affetti e dalle mie abitudini e devo ammettere che questo “sacrificio” non mi pesa quindi non lo considero tale. Mi piacerebbe un giorno interpretare un ruolo che dia risalto alla nostra Città e al nostro dialetto che ho sempre cercato di non perdere perché penso che in generale i dialetti raccontino di noi, delle nostre origini, delle nostre personalità e perché no anche dei nostri pregi, come quelli di essere genuini e senza filtri”.

È la tua prima esperienza in TV?

“La Serie ‘Fosca Innocenti’ è ufficialmente la mia prima esperienza televisiva e questo in parte mi spaventa un po’ essendo la prima volta che mi rivedo sullo schermo attraverso un meccanismo cosi mediatico, ma allo stesso tempo non vedo l’ora”.

Com'è nata l'opportunità di vestire i panni di Susy nella serie tv "Fosca Innocenti" che andrà in onda su Canale 5?

“Quando ho saputo di essere stata scelta non potevo crederci perché sarebbe stato il mio primo ruolo importante. Ricordo che quella mattina ero a casa e stavo vedendo “Split” e, proprio nel momento clou del film, mi è arrivata la chiamata della mia agente. Credevo fosse per un call back (un secondo provino) invece a gran sorpresa mi ha detto che ero proprio io la futura Susy. Ho esultato come una matta e sono corsa dai miei genitori che si sono spaventati per le urla e non capivano cosa stessi dicendo, quando sono riuscita a raccontarglielo, con più calma, neanche loro riuscivano a crederci. Era la prima grande soddisfazione dopo tanti anni di studi e gavetta. Non dimenticherò mai quell’emozione”.

maria malandrucco-5

Le puntate di una Serie TV che vanno in onda sullo schermo di solito hanno una durata di 1 ora o poco più, ci puoi dire invece quanto lavoro c'è dietro?

I mesi di riprese complessivi sono stati all’incirca 5, per me un po’ meno visto che il mio ruolo non è primario ma non è così semplice come sembra. Sono stata come il resto del cast per diverse settimane ad Arezzo (città stupenda sia per come si presenta che per l’accoglienza di chi la popola) poiché la serie è girata tra Roma e Arezzo. Le puntate saranno 4 di circa 100 minuti ognuna, fortunatamente il mio personaggio è presente in tutte le puntate e lavoro al fianco di Francesco Arca, con cui ho stretto un bel legame. Dal primo giorno si è reso subito disponibile ed accogliente essendo io estranea a questo mondo rispetto a lui. Ricordo che poco dopo avermi conosciuta mi disse: ‘se hai bisogno di qualche suggerimento per il toscano chiedimi pure senza problemi’. Svegliarmi ogni giorno con i loro buongiorno e i sorrisi di Vanessa Incontrada, Francesco, Cecilia Dazzi, tutti gli attori e lo staff, è stata per me davvero una gioia immensa”.

Ci descrivi il tuo personaggio Susy, ti somiglia caratterialmente?

“Susy è un personaggio molto estroverso e in certi versi lontano da me visto che appartiene al mondo del punk rock, ma ho cercato di personificarla al meglio possibile studiando questo mondo in ogni sua sfumatura, poi ho voluto proporre al regista di farla in dialetto toscano visto che la serie è ambientata ad Arezzo e lui ha accolto la mia idea con grande entusiasmo”.

Quando partirà la Serie TV e perché vederla?

“Quando ho letto la sceneggiatura sono rimasta colpita per ogni finale di puntata, sarà bello seguirla perché è una serie che coinvolge moltissimo essendo un crime fiction in cui c’è anche del sentimentale, è imperdibile. Andrà in onda a breve”.

Quali sono i tuoi obiettivi futuri?

“Recitare, lavorare, girare il mondo, diventare mamma, sentirmi realizzata e godermi ogni giorno come se fosse l’ultimo, perché il tempo è prezioso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La ciociara Maria Malandrucco scelta nella fiction ‘Fosca Innocenti’: “Emozione indescrivibile”

FrosinoneToday è in caricamento