Coronavirus, annullata la festa della birra a Cassino, alto rischio assembramento

La decisione è stata resa nota dal sindaco Enzo Salera attraverso un lungo post pubblicato sui social. Le iniziative estive proseguiranno ma in dimensione ridotta

Cancellata la festa della Birra a Cassino e tutti gli eventi di grande respiro che potevano richiamare centinaia di persone. La decisione è stata presa dal sindaco Enzo Salera dopo un confronto con il prefetto di Frosinone, Ignazio Portelli e dopo le tantissime polemiche che nelle scorse settimane hanno 'riscaldato' l'ambiente politico in città. Ieri l'annuncio dell'annullamento dell'evento da parte del sindaco Salera, con lungo post sulla sua pagina Facebook-

"Dopo la ripresa dei contagi in varie regioni italiane, in Veneto, in Lombardia e dopo quello che sta avvenendo con qualche focolaio anche nel Lazio o a Mondragone, a pochi chilometri dalla nostra città, dobbiamo fare molta attenzione; sarebbe un grande errore pensare che tutto sia passato perché andrebbe a bruciare tutti i sacrifici fatti nei mesi passati.
Abbiamo così deciso come amministrazione, in un anno complicato come questo e dopo gli ultimi focolai che stanno purtroppo esplodendo, di non autorizzare grandi eventi nella città di Cassino, dove possano insistere migliaia di persone simultaneamente.

Stiamo lavorando invece insieme con i tanti locali ed artisti della nostra città per fare in modo che Cassino sia comunque una città viva durante questa estate, con tanti piccoli eventi sparsi per tutta la città. Eventi che evidentemente non portino ad assembramenti di migliaia di persone.

Penso al bellissimo esempio di via Falese, dove un gruppo di locali ha lavorato per creare un progetto unitario, in collaborazione con l'Amministrazione, andando a valorizzare una strada fino all'altro giorno sporca, pericolosa e scura facendola diventare oggi, attraverso la pedonalizzazione, una delle strade più affascinanti di Cassino.

Siamo sicuri che in tante altre strade della nostra città possa essere replicato questo progetto fatto di passione e di cura, fatta di aree pedonalizzate a misura di famiglia e di qualità negli allestimenti. Sono stati mesi difficili per tante attività della nostra città ed è nostra volontà salvaguardare le aziende e i lavoratori, offrendo la possibilità di lavorare ed ospitare clienti negli spazi aperti.

Stanno già arrivando, infatti, tante altre richieste che, qualora rispettino il codice della strada e non mettano in discussione la viabilità generale della città, saranno autorizzate e valorizzate dall'Amministrazione Comunale come avvenuto per via Falese, soprattutto negli orari serali.

Inoltre stiamo pensando di allestire un piccolo spazio all'interno del Parco Baden Powell dove saranno presentati libri, saranno proiettati film per bambini, adulti e saranno costruiti piccoli live in acustico in una dimensione curata e diversa dal solito, perché i cittadini di Cassino meritano di vivere, nonostante le restrizioni dovute al Covid19, una stagione culturale di qualità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento