Coronavirus, continuano le criticità nelle scuole della provincia: chiusi istituti a Sora e Arpino in via precauzionale

Arrivano lamentele anche da Veroli per quanto riguarda la scuola dell'infanzia Scifelli e di un presunto quanto auspicato spostamento presso l'ex convento padri Redentoristi

Continuano le problematiche legate ai contagi da coronavirus nelle scuola dela provincia di Frosinone. Il sindaco di Sora Roberto De Donatis infatti conferma, seguirà a breve anche l'ordinanza sindacale ufficialem che ci sono notevoli criticità nella scuola rione Napoli tanto da predisporre la sospensione delle attività didattiche:

"In ragione del fatto che nella scuola dell’infanzia rione Napoli due classi su cinque hanno avuto contagi che hanno richiesto l’attivazione dei protocolli di quarantena domiciliare da parte dell’Asl, una da giovedì e l’altra che inizierebbe la quarantena da lunedì ed in considerazione della necessaria attività di sanificazione da svolgere a partire da lunedì, ritengo necessario disporre la sospensione delle attività didattiche a partire da lunedì prossimo 2 novembre e per tutta la settimana, in modo da monitorare l’evoluzione delle dinamiche di contagio potenziali legate al tempo di incubazione del virus prima della sua individuazione. Seguirà Ordinanza Sindacale nelle prossime ore."

La situazione nell'isituto M.T. Cicerone di Arpino

Oggi sono stati segnalati casi di positività al covid-19 presso la scuola secondaria di primo grado del plesso scolastico di Arpino Capoluogo, alcuni confermati ed altri in attesa di tampone confermativo- Pertanto il Comune di Arpino ha disposto la chiusura dell'intero edificio scolastico per tutta la prossima settimana a titolo precauzionale ed in attesa delle determinazioni della Asl.

Lo sfogo di una mamma di Veroli

Arriva anche lo sfogo di una mamma di Veroli per quanto riguarda la situazione della scuola dell'infanzia Scifelli e della eventuale e presunta nuova collocazione presso locali siti nell' ex convento dei padri Redentoristi. Ecco le sue parole:

"Con l’emergenza covid,e non avendo potuto sdoppiare le classi,da fine agosto che la preside, dell’istituto comprensivo Veroli 1 cerca una soluzione per i bambini della scuola dell’infanzia di Scifelli! Dopo vari incontri tra comune e scuola, e dopo il grande impegno speso da parte delle insegnanti e dalla rappresentante di classe Valeria Ascenzi, da più di un mese,il sindaco ha promesso la sistemazione di un locale dell’ex convento dei padri Redentoristi per poter spostare i bambini durante questo particolare periodo che stiamo vivendo! Ad oggi, i lavori nei locali non hanno ancora avuto inizio,nonostante il Sindaco Simone Cretaro continui ogni settimana a promettere l’inizio dei lavori! Per questo motivo i bambini si ritrovano a dover effettuare solo orario antimeridiano,senza poter usufruire adeguatamente del loro diritto alla scuola! Poiché non ci sono le condizioni per sostenere un orario completo con mensa inclusa e le mamme sono stanche e desolate tanto da pensare di voler trasferire i bambini in altri istituti scolastici. purtroppo questo virus sta creando non pochi problemi,ma quando la soluzione esiste ma non si vuole asserire agli impegni presi,allora il problema diventa ancora più pericoloso perché sono i bambini a rimetterci in tutto ciò che gira intorno alla politica! Le mamme sono amareggiate e preoccupate, dopo le varie promesse del Sindaco e dei suoi vari collaboratori,ci ritroviamo a novembre,con 24 bambini che aspettano una collocazione per poter lavorare in totale serenità per alunni e famiglie.
In un precedente articolo della dirigente in cui si elogia l operato del comune è stato elaborato considerando le promesse fatte per il plesso scifelli...e che anche la dirigente è in attesa di un riscontro reale di tali promesse....con fiducia...fiducia che noi mamme però stiamo perdendo.."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento