Coronavirus: ecco le nuove scadenze gli investimenti nel settore vinicolo

Definite le nuove scadenze per le domande di investimento nel settore vitivinicolo che applicano le proroghe e deroghe previste dal Dm del 31 marzo per l'emergenza Covid-19

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Definite le nuove scadenze per le domande di investimento nel settore vitivinicolo nell'ambito dell'Ocm (la regolamentazione unica dell’Unione Europea che detta alcune norme riguardanti il settore vitivinicolo, sia per quanto riguarda le norme di produzione che i contributi a fondo perduto assegnati alle aziende) che applicano le proroghe e deroghe previste dal Dm del 31 marzo per l'emergenza Coronavirus. "La produzione vitivinicola Made in Italy è senza dubbio uno dei principali settori dell’economia, nonché motivo di vanto, del nostro Paese e in quanto tale va tutelata - ha dichiarato il direttore di Coldiretti Frosinone Carlo Picchi. Le cantine vinicole hanno subito forti ripercussioni economiche a causa dell’emergenza Coronavirus ed è proprio in quest’ottica che i fondi Ocm rappresentano uno degli strumenti indispensabili al loro sostentamento.

Attraverso una maggiore flessibilità su esecuzione e tempistica delle attività dell’Ocm Vino si spera quindi di garantire maggior respiro alle azienda. La circolare Agea indica i nuovi termini per i progetti biennali ammessi al finanziamento relativi al 2018-2019 e per quelli biennali e annuali del 2019-2020. Secondo il nuovo decreto è possibile variare il progetto annuale 2019-2020 in biennale e si può ottenere l'anticipo; il progetto biennale 2019-2020 può essere trasformato in triennale e infine il biennale 2018-2019 può diventare triennale.

Anche in questo caso è concesso l'anticipo, a condizione che non sia stato già percepito il contributo anticipato. Modifiche anche per i tempi di realizzazione del progetto: per quanto riguarda quello annuale 2019-2020 trasformato in biennale sono fissati al 15 luglio 2021; per il biennale 2019-2020 diventato triennale al 15luglio 2022; mentre la scadenza per il biennale 2018-2029 in triennale è il 31 agosto 2021.

Sono dunque previste modifiche per i tempi di realizzazione, per la ripartizione delle spese, per le azioni di rimodulazione della localizzazione. Tutte le varianti, in deroga a quanto prevede il regolamento, possono essere trasmesse anche non in via telematica. Ricordando i nuovi termini per le domande, nello specifico entro il 31 agosto 2020 vanno presentate quelle relative agli anticipi, al saldo annuale 2020 e al saldo biennale 2019, il responsabile provinciale CAA di Coldiretti Frosinone Alessandro Trasolini ha detto: "Con tutte le precauzioni che la situazioni attuale ci richiede e nel completo rispetto delle norme igienico-sanitarie, siamo a completa disposizione degli agricoltori e li Invitiamo a recarsi presso i nostri uffici per fornir loro tutta l’assistenza necessaria alla messa a punto delle pratiche" .

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento