menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Monte San Giovanni Campano (Frosinone), a un passo dalla zona rossa

Monte San Giovanni Campano (Frosinone), a un passo dalla zona rossa

Coronavirus, a Msg Campano 136 casi in 7 giorni: a un passo dalla zona rossa. Nel mirino gli assembramenti

La cittadina ciociara, che conta poco più di 12 mila anime, ha un tasso di incidenza settimanale pari a 10.97 per mille abitanti. I neo positivi hanno dai 35 ai 55 anni. Il comitato civico Free Monte protesta contro un assembramento “istituzionale”

Monte San Giovanni Campano è ormai a un passo dalla zona rossa (ora lo è ufficialmente): 136 nuovi casi di Coronavirus negli ultimi 7 giorni. Dopo Torrice, diventerebbe così la seconda cittadina della provincia di Frosinone ad essere assoggettata alle misure più restrittive previste dalla normativa anti Covid. Sarebbe la quinta a livello regionale, considerando Roccagorga (Latina), Colleferro e Carpineto Romano (Roma). 

Con tutta probabilità il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti emanerà l’apposita ordinanza domani, venerdì 26 febbraio 2021. In mattinata, presso la Prefettura di Frosinone, si riunirà il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Al vertice, chiamato all’organizzazione della blindatura del comune, prenderanno parte il prefetto Ignazio Portelli, il questore Leonardo Biagioli, il comandante provinciale dei carabinieri Alfonso Pannone e l’omologo della guardia di finanza Alessandro Gallozzi. In città, ormai da giorni, sono stati già intensificati i controlli di Arma e Polizia municipale. 

A Monte San Giovanni Campano, avente poco più di 12 mila anime (per l’esattezza 12.388), il tasso di incidenza settimanale del virus si è attestato a 10.97 per mille abitanti. Ad oggi, giovedì 25 febbraio, si contano oltre 200 positivi: 204. Tra questi, come detto, 136 negli ultimi 7 giorni. Si tratta di persone di età compresa tra i 35 e i 55 anni. Nel mirino sono finiti gli assembramenti nei luoghi di incontro della comunità.

Coronavirus, ora è ufficiale: anche Monte San Giovanni Campano è zona rossa

La protesta del comitato "Free Monte" contro un assembramento "istituzionale"

A protestare contro un particolare assembramento, “istituzionale”, è il comitato civico “Free Monte”. Il suo presidente Marco Belli ha inviato una missiva al questore e, per conoscenza, al prefetto per segnalare l’evento tenutosi lo scorso 14 febbraio presso il parco Barbaroscia, nella località monticiana di Porrino.

Erano presenti 59 persone - segnala Free Monte (vedi foto in basso) – che di certo non hanno rispettato il distanziamento sociale, compresi il sindaco (Angelo Veronesi, ndr) e il presidente del Consiglio comunale, che dovrebbe essere avvezzo alla disciplina e agli ordini visto che è un dipendente in servizio di una Forza Armata. Cosa ancora più biasimevole la presenza di un frate Cistercense sul quale si distende un velo pietoso sull’incoscienza dimostrata visto che S.E. il compianto Padre Abate di Casamari morì di Covid 19”.

Il comitato civico, pertanto, chiede alla questura “di censurare il sindaco e il presidente del Consiglio comunale o di porre in essere quanto è in Suo potere per fermare gli assembramenti, coperti dall’omertà, che già sono in corso per la campagna elettorale alla luce del fatto che tra meno di tre mesi si dovrebbero tenere le elezioni amministrative”.

L'evento istituzionale dello scorso 14 febbraio presso il parco Barbaroscia di Msg Campano-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento