Coronavirus: “chi può metta, chi non può prenda”, continua la campagna di raccolta generi alimentari di Coldiretti

Nelle ore scorse un nuovo carico di pacchi spesa è partito dalla sede di Piazza Sandro Pertini.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Con questa frase di San Giuseppe Moscati continuano gli aiuti alimentari da parte della Coldiretti di Frosinone per i più bisognosi . "Continuiamo a cooperare in modo coeso con la Caritas Diocesana affinchè tutti i meno fortunati possano ricevere beni di prima necessità, sani, genuini e dalla qualità garantita - riferisce Carlo Picchi Direttore di Coldiretti Frosinone. Mercoledì un nuovo carico di pacchi spesa è partito dalla sede di Piazza Sandro Pertini.

Il segretario di zona di Coldiretti Pontecorvo Tommaso Di Brango si è occupato personalmente del reperimento presso le aziende dei prodotti a km zero e della successiva consegna alla Caritas Diocesana. "Un ringraziamento va al Presidente della Centrale del Latte del Frusinate Domenico Giudici, al Pastificio Masi e alle aziende agricole di Turchetta Luigi, Pelle Antonio, Ruscio Vincenzo e ‘’Peperdop’’ di Natoni Claudia".

Il direttore Picchi si dichiara particolarmente soddisfatto della solidarietà dimostrata attraverso gesti tangibili dalle aziende di Campagna Amica, e non solo, sul nostro territorio. "A migliaia e migliaia di persone bisognose è già arrivato il nostro aiuto concreto: questa è la strada su cui bisogna proseguire senza fermarsi, facendo sempre di più affinchè nessuno rimanga solo".

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento