Degrado palazzine Ater di Corso Francia, la questione approda in Regione

Presentata un'interrogazione dal consigliere regionale di Fratelli d'Italia Giancarlo Righini: "A quando i lavori di manutenzione per l'eliminazione dei pericolo?"

Da tempo lo stato  in cui versano le palazzine Ater di Corso Francia a Frosinone è sotto gli occhi di tutti. I residenti, ormai esasperati, hanno più volte sollecitato un intervento degli organi competenti, richieste rimaste inascoltate. A farsi portavoce delle loro istanze sono stati il presidente del circolo frusinate di Fratelli d’Italia, Giuseppe Vittigli che, insieme all’esponente del partito Franco Napoli, interessando della vicenda anche il presidente del Consiglio provinciale Daniele Maura che, a sua volta, si è attivato contattando il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Giancarlo Righini. Quest'ultimo, informato dei fatti, ha ritenuto opportuno presentare un'interrogazione scritta in Regione.

Pericoli e disagi per i residenti

"Le palazzine ATER della città di Frosinone site in Corso Francia, zona Selva Piana, - si legge nel documento - vertono oramai da anni in una situazione di degrado, sporcizia e pericolosità per i residenti; gli abitanti di ben tre palazzine, nello specifico D2, D3 e D4, hanno segnalato per anni la fatiscenza delle proprie abitazioni. Le cadute di intonaco e il disagio nell’avere una fogna a cielo aperto tra due delle palazzine in questione; qualche anno fa le facciate delle palazzine sono state sottoposte, dall’ATER, a manutenzione con rivestimento in materiali pesanti e la situazione si è ulteriormente aggravata in quanto, fin da subito, i distacchi non sono più di solo intonaco ma anche degli stessi rivestimenti pesanti; ad oggi le aree circostanti i fabbricati sono state transennate ma gli abitanti continuano a correre rischi per il solo affacciarsi alle finestre o uscire sui balconi; nonostante le numerose segnalazioni da parte dei residenti all’ATER la situazione di rischio permane tale per quanto riguarda le palazzine e per la fogna. La situazione gravissima in cui si trovano l’area e le palazzine D2, D3 e D4 di Corso Francia ormai da anni allarma non poco gli abitanti dei fabbricati e determina uno stato di profondo disagio". Pertato il consigliere Righini rivolendosi al presidente della Giunta e l'assessore competente chiede "quali azioni vogliano intraprendere affinché per i fabbricati ATER di Corso Francia a Frosinone siano immediatamente eseguiti i lavori necessari all’eliminazione del pericolo in corso ed al ripristino delle condizioni igienico-sanitarie". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento