rotate-mobile
La classifica

Frosinone è la provincia più sicura del Lazio

Il Sole 24 Ore posiziona la Ciociaria al 96esimo posto in Italia per numero di denunce

Con oltre 11mila denunce totali, e 2.444,3 ogni 100mila abitanti, Frosinone si piazza al 96esimo posto tra le province italiane nella speciale classifica sull’Indice di criminalità. Una graduatoria che come ogni anno viene stilata dal Sole 24 Ore e che fotografa i delitti commessi e denunciati sul territorio nell’anno precedente (quindi in questo caso nel 2022), in rapporto alla popolazione residente. La Ciociaria mantiene lo stesso posto dell’anno scorso, con un leggero aumento delle denunce totali.

Indice di criminalità: l’analisi della provincia ciociara

Entrando più nel dettaglio, Frosinone è tra le 10 peggiori (nona) d’Italia per quanto riguarda l’indice delle associazioni per delinquere con 7 denunce totali, posizioni alte anche per quanto riguarda incendi (21esima in Italia) e tentati omicidi (25esima con 10 denunce).

Per quanto riguarda i furti la provincia di Frosinone – secondo il dossier- è tra le più sicure ed è all’82esimo posto con 3.513 denunce totali. Per quanto riguarda lo spaccio di stupefacenti Frosinone occupa il 95esimo posto in Italia con 84 denunce totali.

La classifica nel resto del Lazio

La performance peggiore in tutto il Lazio è quella della Capitale che sale sul podio attestandosi in terza posizione; Latina si posiziona al 41esimo posto, Viterbo al 54esimo, Rieti all’80esimo e infine proprio Frosinone al 96esimo.

La classifica in tutta Italia

Milano si conferma maglia nera nell’Indice della criminalità 2023 con 6.991 reati denunciati ogni 100mila abitanti nel 2022 e denunce in crescita del 3,5% anche nel primo semestre 2023 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il capoluogo lombardo è seguito poi da Rimini e Roma che completano il podio; appena sotto ci sono Bologna e Firenze rispettivamente al quarto e quinto posto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frosinone è la provincia più sicura del Lazio

FrosinoneToday è in caricamento