Raccolta dell'umido dopo le feste, Pizzutelli: "Più attenzione alla calendarizzazione"

Il consigliere comunale di Frosinone: "Più volte ho sollevato il problema, ma si continua a fare finta di nulla ed il servizio cosi concepito si trasforma in un disservizio per la collettività"

“Non condivido la raccolta dell’umido organico prevista per giovedi 16 aprile, cioè dopo ben 5 giorni dall’ultimo prelievo (sabato 11) e soprattutto dopo le festività pasquali trascorse civilmente e rigorosamente in casa". Così in una nota il consigliere comunale di Frosinone, Angelo Pizzutelli che evidenzia una 'falla' nella calanderizzazione della raccolta differenziata in coincidenza delle festività che porta a dover trattenere in casa per troppi giorni rifiuti che inevitabilmente producono odori sgradevoli nelle abitazioni.

Raccolta immediata dopo le feste

“L’umido è un rifiuto particolare che emana cattivo odore e in questa fase di emergenza sanitaria si poteva e doveva fare meglio. L’amministrazione Ottaviani al momento della redazione del piano annuale deve stare più attenta alla calendarizzazione della raccolta suggerita dal gestore del servizio, attenzionando la raccolta immediata dell’umido a margine delle varie festività annuali ed ovviamente il mio appunto esula dal Covid 19 che nessuno di noi poteva conoscere ufficialmente a fine anno 2019″.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si continua a far finta di nulla

“Non è la prima volta che intervengo in merito sulla stampa ed in Consiglio comunale, in quanto lo scorso anno il medesimo problema per la raccolta dell’umido organico si riscontrò più volte, come ad esempio in occasione dei Santi Patroni, in piena festività Ferragostana o dopo le lunghe festività natalizie, ma evidentemente si continua a fare finta di nulla ed il servizio cosi concepito si trasforma in un disservizio per la collettività tra l’altro in questo caso coincidente con l’emergenza sanitaria da Covid-19″.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e "4 Ristoranti" sbarcano a Frosinone

  • Paliano, violento frontale tra due auto, un ragazzo perde la vita (foto)

  • Frontale sulla Palianese, la morte del giovane Mattia lascia un vuoto incolmabile

  • Coronavirus, nuovo caso in una scuola ciociara: attivata la didattica a distanza

  • Il cuore di Willy spaccato a metà dalle troppe botte. Tre indagati per omissione di soccorso

  • Coronavirus, più tamponi e ben 31 casi in Ciociaria. D'Amato: 'Mantenere alta l'attenzione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento