rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Il ricorso al Tar / Roccasecca

Discarica di Roccasecca, Mad pronta a impugnare l’ordinanza di bonifica: “Nessun inquinamento”

La proprietaria del sito di Cerreto farà ricorso contro il provvedimento della Provincia di Frosinone “perché la precedente ordinanza, recante le medesime argomentazioni, è stata annullata dal Tar sulla base di evidenze scientifiche inoppugnabili”

La Mad srl, proprietaria della discarica di Roccasecca, preannuncia l’impugnazione dell’ordinanza con cui la Provincia di Frosinone l’ha obbligata a bonificare il sito di Cerreto entro un mese.

La società dice di aver appreso il provvedimento con stupore e sorpresa “perché - comunica - la precedente ordinanza, recante le medesime argomentazioni, è stata annullata dal Tar lo scorso mese di maggio sulla base di evidenze scientifiche inoppugnabili. Tutte le indagini e gli accertamenti scientifici svolti da Irsa-Cnr hanno escluso la presenza di inquinamento”.  

Il Settore Ambiente della Provincia di Frosinone, invece, ha ritenuto la Mad responsabile del potenziale inquinamento delle acque sotterranee con metalli pesanti quali arsenico, ferro e manganese. “I valori di fondo naturale non risultano essere stati fissati - recita la stessa ordinanza - ma confrontando i valori ottenuti con quelli riportati si evidenziano numerosi superamenti dei metalli disciolti”. Non secondo Mad, che farà nuovamente ricorso al Tar per far valere le sue ragioni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica di Roccasecca, Mad pronta a impugnare l’ordinanza di bonifica: “Nessun inquinamento”

FrosinoneToday è in caricamento