Cronaca

Covid, Cassino perde un altro dipendente comunale: Federico Saggese, padre di una vittima della strada

L'amministrazione Salera esprime vicinanza ai familiari del funzionario 62enne, morto per Coronavirus tre anni dopo l’incidente costato la vita al figlio Lorenzo. Poco più di due settimane fa il decesso dell’impiegata Rita Castiglia

Lorenzo e Federico Saggese, l'uno vittima della strada e suo padre del Covid

La vita, specie ai tempi del Covid, sa essere crudele, spietata. Oggi, martedì 11 maggio 2021, è morto per Coronavirus il 62enne Federico Saggese, dirigente del Settore Commercio del Comune di Cassino. Oltre a essere il secondo dipendente deceduto in poco più di due settimane, dopo l’impiegata dell’Ufficio ragioneria Rita Castiglia, è il padre di una vittima della strada: il 30enne Lorenzo Saggese, morto poco più di tre anni fa in sella al suo scooter.

La morte del funzionario, estremamente noto nella città martire, ha scosso fortemente l’intera comunità. A nome della stessa il sindaco Enzo Salera e l’assessora al Commercio Arianna Volante si stringono attorno al dolore dei familiari. L'odierna seduta del Consiglio comunale, prevista per le 17, non si svolgerà in segno di lutto. A comunicarlo la presidente dell'assise Barbara Di Rollo, che si è consultata e ha condiviso la decisione coi capigruppo e procederà esclusivamente all'appello per dichiarare la seduta deserta.  

Salera: “Già colpito dalla morte del figlio, era a un passo dalla pensione”

“Un’altra terribile notizia ha funestato la nostra mattinata al Comune di Cassino - dichiara il sindaco Enzo Salera - La morte di Federico Saggese, dipendente comunale, funzionario del settore commercio, e per questo molto conosciuto in tutta la città, ci ha davvero rattristato. Federico, già colpito dalla morte del figlio Lorenzo tre anni fa, lavorava da tantissimo tempo al Comune e proprio quest’anno sarebbe andato in pensione”.

Volante: “Ho sperato fino alla fine che quella telefonata non arrivasse”

“Non riesco ancora a realizzare di non vederlo più varcare la porta dell’assessorato - così l’assessora al Commercio Arianna Volante - Che non lo vedrò più seduto alla sua scrivania, tra il disordine delle sue carte. Federico se ne è andato. Ho sperato sino alla fine che quella telefonata non mi arrivasse. Da quando ho cominciato questa mia avventura di assessore, mi è stato sempre accanto con la sua esperienza e con la sua squisita disponibilità. Il dolore è tanto grande, quanto il vuoto che lascia”.

Di Rollo: "Era una persona onesta, signorile nei modi, rispettosa di tutti"

“La morte di Federico Saggese ci rattrista - dice la presidente del Consiglio Barbara Di Rollo - Abbiamo tutti sperato che ce la facesse. Purtroppo le cose sono andate diversamente. Era una persona onesta, signorile nei modi, rispettosa di tutti. Quest’anno sarebbe andato in pensione, dopo tanti anni di lavoro alle dipendenze del nostro Comune, dapprima come vigile urbano, poi come funzionario amministrativo. Era benvoluto. Tre anni fa fu colpito da un tragico evento: la morte del figlio Lorenzo. Lo segnò molto, anche se seppe portare il dolore con silenziosa dignità. Ai suoi cari, le condoglianze mie e dell’intero Consiglio Comunale che ho l’onore di presiedere". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Cassino perde un altro dipendente comunale: Federico Saggese, padre di una vittima della strada

FrosinoneToday è in caricamento