menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cassinate, schiacciato da un rullo in fabbrica: muore Carmine Calce

E' durata nove mesi l'agonia del giovane operaio che rimaste vittima di un grave infortunio mentre lavorava in un'azienda di Sant'Elia Fiumerapido

Nove mesi, tanto è durata la lotta per la vita di Carmine Calce, un giovane operaio di 32 anni, originario di Galluccio in provincia di Caserta ma dipendente di un'azienda di Sant'Elia Fiumerapido che, nel giugno del 2020 è rimasto vittima di un gravissimo infortunio sul lavoro.

La scorsa notte il suo cuore ha cessato di battere nel reparto di terapia intensiva del policlinico 'Umberto Primo' di Roma. Le lesioni riportate dopo essere stato investito da un grande rullo in acciaio, che gli aveva provocato un trauma cranico, non gli hanno lasciato scampo nonostante le tante cure di medici e la sua fibra forte. La notizia è arrivata, nella comunità santeliana dov'era conosciuto e stimato, come un fulmine a ciel sereno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Incontro con Simone Frignani, il costruttore di cammini!

  • Attualità

    Le 'ciocie' tra storia e curiosità

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento