Coronavirus, online il sito "Città dei bambini di Anagni" dedicato ai più piccoli

Il sito è strutturato su diverse sezioni che includono giochi, contenuti aggiornati quotidianamente e tante curiosità sulla città dei Papi e la sua storia

A partire dalle 14:00 di oggi sarà online il sito https://www.cittadeibambinidianagni.it/ creato dall’Associazione culturale “Passeggeri del tempo” nell’ambito di un progetto sostenuto dal sindaco Daniele Natalia e dal consigliere subdelegato alle Politiche Giovanili Davide Salvati.

Il sito è strutturato su diverse sezioni che includono giochi, contenuti aggiornati quotidianamente e tante curiosità su Anagni e la sua storia; un modo diverso e coinvolgente per conoscere più da vicino la città in attesa di poter tornare a viverla appieno.

Il consigliere Salvati spiega: "La riflessione che ha portato poi allo sviluppo del portale multimediale “Città dei bambini di Anagni” è stata quella sull’importanza di rendere “operanti” le Politiche Giovanili comunali andando oltre la programmazione del servizio civile nella nostra città. In questo periodo così particolare, ricco di incognite, si devono fornire servizi alla più ampia fascia possibile di popolazione, compresi i bambini che raramente vengono tenuti in considerazione. Garantire ai bambini la possibilità di giocare e contemporaneamente imparare a sviluppare la propria creatività su un sito che come “pilastro” principale ha la storia e le tradizioni di Anagni era un obiettivo che assieme al sindaco e con la collaborazione fattuale dell’Associazione “Passeggeri del tempo” abbiamo potuto raggiungere".

Il sindaco Natalia conclude: "L'idea alla base di questo progetto è quella di creare un portale dove i più piccoli possano trovare giochi, contenuti sempre nuovi e curiosità sulla nostra città divertendosi in modo sicuro e riuscendo a passare queste giornate in casa in modo diverso, magari trovando anche il modo di conoscere più da vicino le nuove tecnologie. Spesso parliamo delle nostre difficoltà di adulti pensando alla "quarantena" dimenticandoci che anche i bambini, soprattutto loro, soffrono in modo particolare vivendo una situazione da "reclusi" lontani da amici, scuola e divertimenti quotidiani".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Cassino, bruciano le auto di un imprenditore: l'incendio è doloso

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento