Cultura

Torna in Provincia la "Biennale d'Arte Visiva Contemporanea"

La mostra si terrà in tre location di tutta eccezione: la Villa Comunale del Capoluogo, la Sala della Ragione di Anagni, e Palazzo Iacobucci

La Provincia è tornata ad ospitare e sostenere la "Biennale d'Arte Visiva Contemporanea", ideata e presieduta dal maestro Alfio Borghese, che vede la partecipazione di artisti provenienti da tutt'Italia e dall'estero.

I luoghi della Biennale

La Biennale, giunta alla terza edizione, si tiene in tre location di tutta eccezione: la Villa Comunale del Capoluogo, la Sala della Ragione di Anagni, ed appunto Palazzo Iacobucci sede dell’Amministrazione Provinciale.

Il commento di Luigi Vacana e Antonio Pompeo

“E’ motivo di soddisfazione e vanto per il nostro Ente – dichiarano in una nota da Piazza Gramsci, Antonio Pompeo e Luigi Vacana - convinti come siamo che la Cultura sia un elemento fondante per il progresso e per la civiltà del nostro territorio”. La Biennale, inserita nella programmazione di “Ciociaria: Saperi, Sapori e Suoni” ha potuto così far ritorno nella suggestiva sede della Provincia.

L' inaugurazione della mostra

Ad inaugurare la mostra nella mattinata di mercoledì 4 aprile, insieme al presidente del Consiglio Provinciale e delegato alla Cultura Luigi Vacana, il Prefetto di Frosinone S. E. Emilia Zarrilli, il Direttore Artistico Alfio Borghese, il prof. Biagio Cacciola. Sarà possibile visitare le opere fino al prossimo 30 aprile, data di consegna agli artisti del catalogo della Biennale. Nella stessa data saranno proclamati i vincitori delle cinque sezioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna in Provincia la "Biennale d'Arte Visiva Contemporanea"

FrosinoneToday è in caricamento