Arpino, cresce l’attesa per la sesta edizione del “Premio Arpino Città di Cicerone 2019”

Tra le prime conferme il premio "Speciale Band Musicale 2019" ai Negrita. Un riconoscimento anche a Simone Frignani, scrittore e ideatore del Cammino di San Benedetto

Cresce l’attesa per la sesta edizione del “Premio Arpino Città di Cicerone 2019”, in pochi anni l’evento è diventato uno dei principali appuntamenti dell’Estate Arpinate e della Regione Lazio. Tra le prime conferme della sesta edizione del Premio Arpino Città di Cicerone "Speciale Band Musicale 2019" ai Negrita gruppo rock capace di unire alle note testi imponenti non solo dal punto di vista artistico ma anche umano. 

Nel 2019 i Negrita festeggiano 25 anni di attività. Il gruppo Aretino ha segnato una delle pagine più importanti del rock italiano. I loro testi, graditi ai più giovani, regalano sempre forti emozioni. Nella loro carriera Pau, Drigo e Mac partiti zaino e chitarra in spalla hanno vagato alla ricerca di quel DNA artistico, di quelle contaminazioni che hanno indicato la giusta strada alla band.  Per questo motivo la commissione del premio dedicato al grande oratore Marco Tullio Cicerone ha deciso di consegnare l'ambito riconoscimento ad un gruppo Rock capace di unire alle note testi imponenti non solo dal punto di vista artistico, ma anche umano. La band sui loro canali social commenta " Il 27 luglio riceveremo il Premio Arpino città di Cicerone  - Speciale Band Musicale 2019", come "gruppo rock capace di unire alle note testi imponenti non solo dal punto di vista artistico ma anche umano. La Banda onoratissima ringrazia, e vi dà appuntamento il 27 luglio ad Arpino !"

Altra conferma è Simone Frignani, scrittore e ideatore del Cammino di San Benedetto, percorso che unisce Norcia con Montecassino passando per Arpino. Simone Frignani è considerato un pioniere dei viaggi slow dal forte accento spirituale.

Nelle passate edizioni sono stati premiati personalità di rilievo internazionale come il direttore del Corriere della SeraLuciano FontanaGiovanni Bastianelli , direttore esecutivo dell’ENIT e il prof. Antonino Battiati docente di diritto penale all'Universita La Sapienza di Roma.

Per quanto riguarda la sezione dedicata ai partecipanti alle edizioni del Certamen Ciceronianum Arpinas, l’ambito riconoscimento è andato all’Ambasciatore d’Italia ad Helsinki, Gabriele Altana vincitore della gara di latino nel 1985. Ed ancora al Sostituto Procuratore presso la Corte Suprema di Cassazione, Fulvio Baldi che prese parte al Certamen del 1985. A Luigi Caso, Consigliere della Corte dei Conti e Capo di Gabinetto del Ministro del Lavoro che partecipò al Certamen del 1984. Al Direttore Generale e Sovraintendente ai Beni Archeologici di Pompei, Ercolano e Stabia, Massimo Osanna presente al Certamen del 1981. Ed infine a Banz Friedli, giornalista musicale, attore, cabarettista e componente della commissione del Premio Tenco e protagonista del Certamen del 1983.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 27 Luglio ad affiancare sul palco Fabrizio Casinelli ci sarà la giornalista di Teleuniverso Aurora Folcarelli, per la musica è previsto un premio speciale che sarà attribuito ad una rock band italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento