Cultura

Carpineto, grande festa per la giornata delle forze armate e dell'unità nazionale

Un giorno speciale per celebrare la speranza di un futuro di pace con un parterre d'eccezione

La Prima guerra mondiale, il più grande conflitto mai visto, una carneficina che coinvolse quasi tutti i continenti, gran parte delle Nazioni e dei loro abitanti, cambiandone per sempre il destino. Alla fine del conflitto le vittime si contavano a decine di milioni, mentre i sopravvissuti dovettero adattarsi ad un mondo nuovo. Crimini e orrori in vasta scala, armi nuove e micidiali, indifferenza per le spaventose perdite militari e civili hanno accomunato quasi tutti i numerosi fronti aperti.

La grande guerra

L'Italia entrò in guerra nel1915, il 24 maggio. Paese povero e impreparato, si trovò presto in trincea per difendere il proprio territorio. La disfatta di Caporetto nell'ottobre 1917 fu il momento più difficile, ma la resistenza sulla linea del Piave consentì la riscossa  alla resa degli austriaci a Vittorio Veneto il 4 novembre, rivolgiamo il nostro ricordo innanzitutto ai caduti militari civili, tra i quali moltissimi nostri concittadini. Il quattro novembre e anche la Festa delle Forze Armate, attualmente impegnate in  diverse missioni di pace nel mondo. Il Quattro novembre celebra innanzi tutto l'irrinunciabile calore costituzionale  dell'Unità Nazionale. La celebrazione del 4 Novembre deve essere da monito soprattutto per le giovani generazioni per non dimenticare quelle immani tragedie, affinché si possa costruire un futuro di pace.

 La manifestazione si terrà il 2 novembre per permettere la partecipazione delle scuole.

Programma

2 novembre
Ore 1 0.30 - Raduno partecipanti - Piazza della Vittoria- Municipio
Ore 11.00 - Deposizione della corona presso il Monumento dei Caduti e presso il Monumento dei Martiri del '44
Ore 11.00 - Auditorium
Presiederà la manifestazione: Matteo Battisti Sindaco di Carpineto Romano
Interverranno:
Piero Cascioli autore del libro ""L'Edelweiss" (La Stella delle Alpi. Il Fiore degli Eroi. I caduti della terra lepina nella Grande Guerra 1915-1918)."
On. Renzo Carella Deputato della Repubblica
Coordina:
Noemi Campagna Assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura di Carpineto Romano
Saranno presenti:
Prof.ssa Floriana Raia Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo
Quirino Briganti Presidente della Compagnia dei Lepini
Ettore Stella Presidente Associazione Carabinieri
Ottorino Saccucci Presidente Centro Sociale Anziani
Autorità civili, religiose e militari.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpineto, grande festa per la giornata delle forze armate e dell'unità nazionale

FrosinoneToday è in caricamento