Cassino, successo per l’Oktoberfest di Falese nel rispetto delle regole

La stretta governativa sugli assembramenti nei locali non ferma il buon successo nel rispetto della legge del progetto delle isole pedonali e delle contrade nella città benedettina

La stretta governativa sugli assembramenti nei locali non ferma il buon successo di Falese e delle sue iniziative. L’isola pedonale continua nel proporre un modo differente di trascorrere momenti lieti. Nel rispetto di tutte le norme ed evitando assembramenti, nel weekend appena archiviato le attività di Falese hanno proposto il tema dell’Oktoberfest, caratterizzando la propria offerta sul ‘Made in Germany’ con birra e specialità gastronomiche tedesche, in onore proprio del rinomato evento che in questo periodo si sarebbe svolto a Monaco di Baviera.

Qualcosa di diverso e assolutamente in linea con quanto emanato dalle autorità in materia di salute pubblica, per dare la possibilità di continuare a trovare piccoli spazi di relax nel fine settimana. E proprio per continuare a conformarsi alle misure anti Covid che limitano gli assembramenti è stato attivato, e continuerà ad esserlo, anche il servizio di asporto per venire incontro alle esigenze di tutta la clientela.

“Con il modificarsi dell’emergenza continuiamo a rimodulare l’organizzazione della nostra offerta per regalare alla Città una possibilità di svago sempre in ossequio alle regole – sostiene l’organizzazione – il messaggio che deve passare, a nostro avviso, è che è possibile vivere in condizioni simili a come siamo abituati a fare, a patto che ci si attenga strettamente a quanto prescritto dalle autorità. Questo virus può condizionarci ma non deve fermarci”.

Contrada 1916

Nemmeno le attività di Contrada 1916 non si arrendono e guardano al futuro con fiducia nonostante le difficoltà. Eccoli allora andare a conoscere uno dei prodotti di eccellenza del nostro territorio, un prodotto che vuole raccontare della storia, della bellezza, della creatività non solo dell’Abbazia dove nasce ma di tutto il Cassinate. Il progetto che coinvolge Birra Montecassino toccherà infatti tutte le “Contrade” della città e Caffè Reale, Bar Italia, Creazioni Natale, La Prosivendola e Alema Caffè si sono recati in visita al birrificio nella Tenuta dell’Albaneta per scoprire i segreti della birra d’abbazia. L’imprenditore Daniele Miri e il mastro birraio Benoit hanno mostrato e raccontato le fasi di lavorazione della birra e la storia della birra d’abbazia, affascinando i propri ospiti e creando quel trait d’union che vuole essere il punto di forza del progetto, nell’ottica di una valorizzazione dei prodotti che porti ad una valorizzazione di tutto il territorio. Passato questo periodo di doveroso rispetto delle regole per fermare la pandemia in atto, la speranza è di riuscire a tornare ad assaggiare in allegria la Birra Montecassino nella cornice del Corso della Repubblica, accolti da Contrada 1916 e altri prodotti della tradizione culinaria cassinate e laziale. Nel frattempo, meglio studiare e prepararsi: e in questo caso non si può dire che non sia piacevole farlo...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento