rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cultura

Dal web, Google penalizza i siti non mobile-friendly

Lo scorso 21 aprile Google ha aggiornato in tutto il mondo il suo algoritmo di ricerca su mobile, dando la priorità ai siti ottimizzati per smartphone e tablet.

Lo scorso 21 aprile Google ha aggiornato in tutto il mondo il suo algoritmo di ricerca su mobile, dando la priorità ai siti ottimizzati per smartphone e tablet.

Che cosa significa? Che anche se un portale è ben indicizzato e tradizionalmente posizionato in testa ai risultati del motore di ricerca, potrebbe scivolare di numerose posizioni se non risulta facilmente fruibile su piccoli schermi.

Dei dettagli tecnici si è parlato molto nelle cronache tra le più autorevoli e la notizia non può più essere ignorata da chi ha un portale online e vuole farsi conoscere al meglio e da quante più persone possibili, attraverso il grande potenziale della rete.

Il traffico online arriva per il 60% da mobile, come sottolinea Business Insider, e Google avvantaggerà i siti che offrono un'esperienza adeguata a chi avvia ricerche da mobile, mentre potrebbero essere penalizzati i siti che non rispettano determinati criteri. Quali sono le caratteristiche per ottenere l'etichetta mobile-friendly?

Per avere riconosciuta la perfetta compatibilità con i dispositivi mobili ci sono delle indicazioni da rispettare tra cui evitare l'uso di flash o altri contenuti non accessibili a tutti i dispositivi mobili, render leggibile il testo della pagina web anche senza zoom, mostrare i contenuti sullo schermo in modo che gli utenti non debbano scorrere orizzontalmente o zoomare e collocare i link in modo tale che ci sia abbastanza spazio e possano essere facilmente cliccati.

Come fare per convertire un sito web già esistente in un sito mobile?

Esistono diversi tool in rete che permettono di adattare graficamente e tecnicamente il sito web per smartphone e tablet come 1&1 Mobile Site Builder. Il design flessibile consente di adeguare automaticamente il sito web alle dimensioni dello schermo di diversi dispositivi mobili, garantendo così un'alta risoluzione. A testimonianza della crescente importanza del canale mobile per il mondo dell'e-commerce ci sono le cifre rese note dall'Osservatorio del Politecnico di Milano: il 2014 si è chiuso con un miliardo di euro di vendite tramite smartphone, mentre per il 2015 è prevista una crescita del 68%. Nel 2015 gli acquisti effettuati tramite smartphone e tablet raggiungeranno il 25% del totale eCommerce.

E' fondamentale, quindi, adattare il proprio sito ai dispositivi mobili per incrementare al meglio il proprio business online.

MR

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal web, Google penalizza i siti non mobile-friendly

FrosinoneToday è in caricamento