Fiuggi, al Teatro Comunale in scena lo spettacolo "Condividi"

L'iniziativa fa parte del progetto "Generazioni connesse" coordinato dal MIUR per sensibilizzare i ragazzi ad un uso responsabile della rete

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

Circa 300 ragazzi delle scuole ​secondarie​ di primo e secondo grado potranno assistere allo spettacolo teatrale "CONDIVIDI?" della compagnia TEATROinMOVIMENTO, che affronta i temi purtroppo molto attuali del bullismo e del cyberbullismo. Sul palcoscenico Anastasia Astolfi (che interpreta Francesca, definita la muta) e Fabio Gomiero (Paolo, definito Nano Scrivano). A seguire i ragazzi saranno coinvolti in un dibattito con gli esperti della Polizia Postale che daranno consigli su un uso consapevole e responsabile delle "Rete".

Lo spettacolo

CONDIVIDI? è un dinamico, profondo, comico ping-pong tra due personaggi che esplicitano i disagi, le divisioni e le paure tipiche di un età divisa tra un’infanzia che sfuma ed un’adolescenza che prende forma. Il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo, perpetrato, subito ed appunto condiviso, guida i due protagonisti ad attraversare il territorio della loro realtà interiore, delicata e complessa, e di quelli che li circonda spesso superficiale e distratta. La serietà del tema è affrontata in modo tutt’altro che serioso. Comicità e ironia sono infatti gli ingredienti chiave, utile ad offrire ai ragazzi uno spettacolo profondo e divertente che però non fa mai perdere di vista l’importanza e la complessità dell’argomento.

Il progetto 

Il progetto “Generazioni Connesse”, di cui fa parte l'iniziativa teatrale, è coordinato dal MIUR, Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, volto a sensibilizzare i minori sull’uso responsabile dell​a "Rete" ​ è coordinato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in partenariato con Polizia di Stato-Polizia Postale e delle Comunicazioni, l’Autorità Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, Università degli Studi di Firenze, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, Save the Children Italia Onlus, S.O.S. Il Telefono Azzurro, Cooperativa E.D.I., Movimento Difesa del Cittadino, Skuola.net e l’Agenzia di stampa DIRE con lo scopo di dare continuità all’esperienza sviluppata negli anni precedenti, migliorando e rafforzando il ruolo del Safer Internet Centre Italiano, quale punto di riferimento a livello nazionale per quanto riguarda le tematiche relative alla sicurezza in Rete e al rapporto tra giovani e nuovi media.

In rappresentanza del MIUR – Direzione D.G. per lo studente, l'Integrazione e la Partecipazione – Uff. II Welfare dello studente, partecipazione scolastica, dispersione e orientamento, sarà presente il Dott. Pierino Malandrucco, Vicario dell’Ambito Territoriale di Frosinone – Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio.

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento