menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
FiugigiplateaEuropa

FiugigiplateaEuropa

Fiuggi: giovedì 28 agosto a Libri al Borgo  Strage di Caiazzo il racconto del procuratore di Caserta Paolo Albano

Il procuratore della Repubblica di Caserta, Paolo Albano è l’ospite, insieme allo storico Antimo della Valle, di Libri al Borgo giovedì 28 agosto (ore 21,30, Giardino dell’Excelsior, Bar Due P, Fiuggi Città). L’occasione dell’incontro è la...

Il procuratore della Repubblica di Caserta, Paolo Albano è l'ospite, insieme allo storico Antimo della Valle, di Libri al Borgo giovedì 28 agosto (ore 21,30, Giardino dell'Excelsior, Bar Due P, Fiuggi Città). L'occasione dell'incontro è la presentazione del libro "La stage di Caiazzo" (Mursia Editore) che i due protagonisti della serata hanno dedicato a questo efferato crimine di guerra avvenuto ad opera dei tedeschi occupanti nell' Italia del 1943.

Il libro ripercorre le vicende del tragico eccidio perpetrato la sera del 13 ottobre 1943, sulle colline di Caiazzo presso Caserta, alcuni soldati della Wehrmacht, guidati da un giovane sottotenente, trucidarono in modo gratuitamente efferato ventidue civili italiani, nella quasi totalità donne e bambini. La strage scomparve dalla memoria collettiva per quasi mezzo secolo e solo nel 1988, a seguito di fortuite circostanze e dell'iniziativa di un coraggioso ricercatore italoamericano, Joseph Agnone, la Procura di Santa Maria Capua Vetere aprì un procedimento penale per scoprirne movente e autori. Il processo si concluse nel 1994 con la condanna all'ergastolo di due dei responsabili: resta l'unica sentenza in Italia da parte di una Corte d'Assise, e non di un Tribunale militare, di condanna di criminali nazisti. A raccontare una vicenda storica e giudiziaria davvero agghiacciante e coinvolgente è il pubblico ministero che ebbe un ruolo determinante nel processo ed un giornalista che ha studiato a fondo la vicenda. Dopo quasi vent'anni da quella sentenza il magistrato Paolo Albano, pubblico ministero e diretto protagonista nelle indagini e nel processo, riapre i "cassetti della memoria" per rivivere l'arco di una vicenda storica e giudiziaria, che sembra scritta dalla fantasia di un romanziere. La sua è una testimonianza fondamentale ma anche una riflessione sulla giustizia e sulle logiche della ragion di Stato che portarono Alleati e autorità italiane ad insabbiare la vicenda. Un giornalista e saggista, Antimo della Valle, studioso di storia ed esperto della Seconda guerra mondiale, ha contribuito con la sua conoscenza degli eventi a stimolare e sollecitare, nella ricostruzione dei fatti, ricordi, emozioni e riflessioni del magistrato nel recupero della memoria dello spietato episodio di uno dei più tragici periodi della storia d'Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento