Frosinone, insieme per la Pace presso la Fondazione Il Giardino delle Rose Blu

Con una consistente partecipazione di pubblico, amici e volontari, la Fondazione Internazionale Il Giardino delle Rose Blu ha celebrato la IV edizione de “Insieme per la Pace”, evento che caratterizza da tempo l’attività della Fondazione in questo...

Con una consistente partecipazione di pubblico, amici e volontari, la Fondazione Internazionale Il Giardino delle Rose Blu ha celebrato la IV edizione de “Insieme per la Pace”, evento che caratterizza da tempo l’attività della Fondazione in questo periodo dell’anno. La celebrazione ha avuto l’onore di ospitare, presso la sede sociale, le più illustri Autorità civili e religiose della Provincia di Frosinone. Il Vescovo, Mons. Ambrogio Spreafico, il Prefetto Dott.ssa EmiliaZarrilli, il Presidente della Provincia Dott. Antonio Pompeo con il suo addetto stampa, il Preside del Liceo Scientifico Severi, Prof. Livio Sotis, l’Imam Omar ElJaouzìed altri insigni membri di altre Religioni, si sono ritrovati per celebrare la Pace, come di consueto, ma anche per suggellare un importante novità per la Fondazione. Il Presidente Pompeo ha confermato al Presidente della Fondazione, Don Ermanno D’Onofrio, che alcuni locali adiacenti a quelli del CISPeF vengono assegnati in uso alla Fondazione stessa, che potrà quindi, da subito, iniziare la realizzazione di un progetto di grande impatto per Frosinone. In attesa che anche i locali al piano terra dello stabile di Viale Europa (il cosiddetto Teatro ed aree adiacenti), entrino nella disponibilità della Fondazione tramite un’intesa con la proprietaria A.T.E.R., è in corso di redazione un progetto per la realizzazione di un centro polifunzionale nel quale verranno messi in atto i dettami evangelici delle 7 opere di Misericordia Corporale e delle 7 Opere di Misericordia Spirituale, in linea con i principi dell’anno giubilare in corso. Una bozza del progetto, in corso di studio, è stata consegnata a Mons. Spreafico, alla Dott.ssa Zarrilli ed al Dott. Pompeo per renderli adeguatamente edotti di quanto ci si propone di fare e per ottenerne l’autorevole sostegno all’importante iniziativa. Le Autorità suddette hanno manifestato il loro compiacimento ed assicurato il sostegno che i loro rispettivi ruoli potrà garantire ad un’opera mirata all’aiuto ed al sostentamento di minori, adulti e famiglie in difficoltà ed in condizioni di grave disagio.Come ha spiegato il volontario e membro del CdA della Fondazione, Aurelio Cesaritti durante la conduzione dell’evento, la vera Pace non è soltanto il silenzio delle armi e la cessazione dei conflitti tra popoli o etnie ma, per i cristiani ed i credenti di ogni Fede, essa si realizza pienamente soltanto se c’è attenzione, cura e Amore per il nostro prossimo, per chi ci sta intorno ed ha bisogno di noi. I Volontari della Fondazione, da Franca Belli ad Alessandra Testani, ad Emanuele Cerroni, a Francesca Chiappini e Raffaele Di Palma e tanti altri, hanno speso le loro energie perché questo evento avesse successo e riuscisse a veicolare verso il maggior numero di persone possibile sia il concetto di Pace cristiana che i metodi per raggiungerla, attraverso la dedizione a favore dei piccoli, di chi ha bisogno di aiuto e di chi vive condizioni di disagio esistenziale. Molto apprezzato è stato l’intervento del Gruppo Culturale della Chiesa Ortodossa i cui ragazzi hanno letto pensieri sulla Pace. Molto apprezzata è stata anche la preziosa collaborazione dei Volontari della Croce Rossa Italiana, che si sono prodigati specialmente nell’intrattenere i numerosi bambini presenti. Nel corso della serata 7 bambini di varie etnie hanno letto un pensiero ciascuno, tutti tratti dai testi sacri alle varie religioni: cristiana, musulmana, ebraica, induista, buddista, che riflettevano lo stesso valore del riconoscimento del prossimo e della identificazione del suo benessere con il nostro benessere, di uguale dignità e degno assolutamente della stessa attenzione. Subito dopo la lettura corale della Preghiera per la Pace di San Francesco, da parte di tutti convenuti per l’evento, si è proceduto alla premiazione dei più meritevoli partecipanti alle gare di disegno, elaborati sulla Pace e preparazione di dolci, che sono stati particolarmente apprezzati da tutti. Come tradizione, è stato piantato un ulivo nel giardino della Fondazione, il quarto della serie, da parte delle Autorità presenti, contornate e festeggiate dai bambini, che della Pace sono gli ispiratori ed i fruitori privilegiati. L’appuntamento sarà al prossimo anno, per celebrare una Pace per conservare la quale speriamo si unisca tutta l’umanità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Geronimo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento