rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Cultura Ceprano

Inaugurata a Ceprano la mostra con le opere d'arte e i documenti conservati negli immobili ereditati dai Marchesi Ferrari

L'Asp con l'aiuto di tutti gli enti pubblici del terzo settore punta a creare un circuito per servizi innovativi e sperimentali per agevolare tutte le cooperative e le associazioni che se ne occupano

“Con l'istituzione dell'Azienda di Servizi alla Persona possiamo affermare che i servizi assistenziali in provincia di Frosinone hanno iniziato un nuovo corso che punta a raccogliere la frammentazione e che non va visto solo come una riduzione di poltrone ma come una concentrazione di energia”.

Così il presidente Gianfranco Pizzutelli all'evento inaugurale del progetto che ha visto il recupero del ricco patrimonio documentale e artistico appartenuto alla famiglia dei Marchesi Ferrari che ha lasciato alla città di Ceprano gli immobili ottocenteschi che oggi ospitano l'Asp.

L'evento è stato chiamato “DALLE II.PP.AA.BB ALL'ASP DI FROSINONE  - PRESENTE, PASSATO E FUTURO” a testimoniare l'importante ruolo di queste istituzioni che hanno attraversato più di un secolo di storia mettendo a nudo le realtà sociali ed economiche dei territori, addentrandosi nelle famiglie e nei risvolti umani. Il patrimonio documentale e storico delle ex IIPPAABB, le Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza, ora trasformate in Asp ovvero Aziende Servizi alla Persona, è di immenso valore e costituisce una fetta importante anche dei tesori della provincia di Frosinone.

Il progetto voluto dall'Asp Frosinone è stato sostenuto dalla Regione Lazio e patrocinato dalla Provincia di Frosinone e dal Comune di Ceprano.

“Miriamo a creare una provincia più giusta e solidale - ha aggiunto Pizzutelli durante l'evento di Ceprano -L'Asp con l'aiuto di tutti gli enti pubblici del terzo settore punta a creare un circuito per servizi innovativi e sperimentali per agevolare tutte le cooperative e le associazioni che se ne occupano. Una legge di fusione del 2019 fortemente voluta dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti – ha sottolineato il presidente - avvenuta in un'ottica di miglioramento dei servizi sul territorio e razionalizzazione delle funzioni. Una visione che condivido. Pertanto, sono grato  per il percorso di riforma portato a termine e per questo progetto specifico”.

Alla cerimonia che si è svolta proprio nel giardino dedicato alla Marchesa Celestina Ferrari, presso la sede dell'Asp in viale Regina Margherita, ha partecipato anche il vice sindaco di Ceprano Vincenzo Cacciarella che ha portato i saluti dell'intera amministrazione comunale sottolineando come il processo di trasformazione – le dieci II.PP.AA.BB sono state concentrate nell'Asp Frosinone - “sia frutto di un percorso di collaborazione con la Regione Lazio e i suoi rappresentanti territoriali in particolare l'onorevole Mauro Buschini. Una collaborazione che porterà sicuramente ad una sinergia importante con la primaria finalità di fornire assistenza alle categorie di persone che hanno necessità”.

Il consigliere di amministrazione di Asp Frosinone, Roberto Redolfi affiancato dalla consigliera Lorella Biordi e dal direttore generale dottoressa Manuela Mizzoni, ha dunque illustrato il progetto che ha coinvolto esperti in storia dell'arte preannunciando le visite guidate che hanno completato l'evento. La mostra contempla dipinti che raffigurano i Marchesi e i documenti risalenti all'Ottocento e al relativo al lascito dei Ferrari. Documenti consultabili anche sul sito di Asp Frosinone. Progetto che potrà essere esteso anche altre sedi Asp della provincia che corrispondono alle sedi storiche delle ex II.PP.AA.BB.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata a Ceprano la mostra con le opere d'arte e i documenti conservati negli immobili ereditati dai Marchesi Ferrari

FrosinoneToday è in caricamento