menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Monterotondo, oggi anticipazione della grande Festa di Sant'Antonio Abate

Sabato 10 gennaio, alle ore 18, presso la Parrocchia S.Maria Maddalena – Duomo di Monterotondo, inizieranno i festeggiamenti di Sant’Antonio Abate, organizzati dalla Pia Unione con il patrocinio del Comune di Monterotondo e della Regione Lazio.

Sabato 10 gennaio, alle ore 18, presso la Parrocchia S.Maria Maddalena - Duomo di Monterotondo, inizieranno i festeggiamenti di Sant'Antonio Abate, organizzati dalla Pia Unione con il patrocinio del Comune di Monterotondo e della Regione Lazio.

Sarà un primo incontro per immergersi nell'atmosfera della Festa più attesa dell'anno, caratterizzato dal connubio tra le varie arti. La musica di Bruno Frangiolini accompagnerà un percorso tra le pitture sacre curato dalla Dott.ssa Antonella Avagnano, seguirà la narrazione di una storia molto particolare, raccontata da Ferruccio Lanza.

A precedere l'incontro ci sarà una delle principali novità di quest'anno, curata dalla Pia Unione: all'entrata della chiesa, un gruppo di torciari distribuirà un piccolo opuscolo con materiale informativo. Un invito ai giovani con 10 piccole regole per sensibilizzarli al rispetto della tradizione e dello spirito che contraddistingue la Festa, in preparazione al momento più delicato, quello della torciata.

Questo nuovo modo di interagire con i giovani si accompagna ad altre novità che la Pia Unione ha adottato per essere sempre più interattiva: la ristrutturazione del sito internet e l'apertura della pagina facebook "Pia Unione di Sant'Antonio Abate", dove i cittadini possono trovare il programma della festa con i dettagli sul percorso delle varie processioni e alcune foto dell'evento.

Il pomeriggio di sabato 17 gennaio inizieranno i festeggiamenti veri e propri, con l'esposizione della Sacra Immagine in casa del "Signore della Festa" Sergio Suadoni Lucidi.

Seguirà la processione fino alla chiesa del Duomo. La Santa Messa delle ore 17,00 sarà presieduta dal Vescovo Ernesto Mandara. Al termine, la Statuina riprenderà ancora una volta la via verso la casa del Signore della festa. Domenica 18 gennaio, come da tradizione, l'alba sarà salutata dallo sparo di mortaretti e dal suono festoso dei Sacri Bronzi.

Alle 10,20 la Sacra Immagine del Santo, portata a cavallo da casa di Sergio Suadoni-Lucidi raggiungerà il Duomo. La Santa Messa Solenne delle ore 10,30 sarà presieduta dal Cardinale Giovanni Battista Re. Alle 11,30 la benedizione degli animali darà inizio alla cavalcata, con la partecipazione di uomini, mezzi e cavalli del CRA-PCM (ex Tormancina).

Alle 16,45 la processione da casa di Sergio Suadoni Lucidi accompagnerà la Sacra Immagine alla Santa Messa delle 17,00, presieduta dal Vescovo Ernesto Mandara, presso il Duomo di Monterotondo. Al termine della Messa ci sarà il passaggio della Sacra Immagine di Sant'Antonio Abate dal "vecchio Signore" Sergio Suadoni Lucidi, al "nuovo Signore" Antonio Spinosi.

Dalle 18,30 la torciata animerà il percorso verso la casa del "Nuovo Signore" in via Olimpia 29, dove la Statuina resterà esposta alla venerazione della cittadinanza fino alle ore 18,30 di Domenica 25 Gennaio. Marta Rossi
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento