Norcia, Subiaco e Cassino riconosciute capitali simboliche d’Europa. Il Patto Solenne di Gemellaggio siglato dal Presidente del Parlamento Europeo

Il primo degli impegni istituzionali a Bruxelles delle tre delegazioni benedettine ha avuto luogo oggi all’interno delle sale del Parlamento Europeo. Ad aprire è stato, infatti, l’incontro bilaterale tenutosi tra i rappresentanti delle Città di...

Sigla Patto di Gemellaggio

Il primo degli impegni istituzionali a Bruxelles delle tre delegazioni benedettine ha avuto luogo oggi all’interno delle sale del Parlamento Europeo. Ad aprire è stato, infatti, l’incontro bilaterale tenutosi tra i rappresentanti delle Città di Norcia, Subiaco e Cassino, e il Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani. Un momento di pura condivisione che ha visto i tre Sindaci esprimere, oltre al ringraziamento per l’opportunità di presentare una tale iniziativa all’interno dell’istituzione europea, anche la loro idea di comunità locali, intese come nuove leve in grado di ridare vigore al progetto dell’unità dei popoli europei sulla scorta di un messaggio nato con la parola di San Benedetto.

“L’Europa non è stata pensata per fungere da aggregatore di politiche pubbliche comunitarie o emanazione di una democrazia composta. Il progetto europeo, così come ideato dai padri fondatori, ha radicate nelle sue fondamenta i valori e i principi chiave del Monachesimo occidentale diffusi dall’ispirazione di San Benedetto da Norcia” dichiara il Presidente Tajani nel corso dell’incontro.

La manifestazione è proseguita con la sottoscrizione dell’Patto Solenne di Gemellaggio, alla presenza di figure di spicco della politica istituzionale europea, tra cui gli europarlamentari On. Gianni Pittella, On. Enrico Gasbarra, On. Silvia Costa e On. Simona Bonafè, nonché sottoscritta dal Presidente del Parlamento Europeo a garanzia dell’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo. Inoltre, i gruppi marciatori delle tre città, il Vescovo di Spoleto-Norcia S. E. Renato Boccardo, Dom Maurizio Vivera OSB, in rappresentanza dell’Abate di Subiaco Dom Mauro Meacci, l’Abate di Montecassino Dom Donato Ogliari e rappresentanti delle istituzioni locali, tra cui l’Assessore Rachele Proietti e il Consigliere Luca Pannunzi, hanno preso parte all’evento, rafforzando e contribuendo alla condivisione di un passaggio storico per le comunità coinvolte.

“Oggi Subiaco, Norcia e Cassino sono state riconosciute capitali simboliche d'Europa grazie allo straordinario messaggio della fiaccola "Pro Pace Et Europa Una", a pochi giorni dalla celebrazione dei 60 anni del Trattato di Roma. Una cosa incredibile, una soddisfazione grande che mi rende davvero orgoglioso di essere sublacense. A fronte di un lavoro di anni, Subiaco è finalmente protagonista in Europa, in modo ufficiale ed inequivocabile. Una bella pagina di storia per la nostra città” le parole del Sindaco di Subiaco, Francesco Pelliccia, il quale aggiunge “Comunità come le nostre hanno il dovere di portare avanti e sostenere un codice così semplice ma profondamente efficace quale quello del Santo Patrono d’Europa fondamentale per ridare impulso al progetto politico di Unione Europea dei Popoli.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiude infine il Sindaco di Norcia con la lettura del solenne “Messaggio di Pace”, concludendo con le seguenti parole “Norcia la città natale del Patrono d’Europa, Subiaco la città dove Benedetto ha maturato i fondamenti del suo pensiero, e Cassino il luogo dove il pensiero, facendosi parola e azione, ha posto le basi del nostro essere e sentirci europei.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento