La Provincia di Frosinone porta il teatro nei borghi

Da non perdere lo spettacolo di Valerio Germani dal titolo "Quadri di donna" che andrà in scena il 29 dicembre a Gallinaro ed il 4 gennaio a Cervaro

Avevamo appena raccontato il successo della prima mondiale assoluta con Andrea Morricone e l’Orchestra da Camera di Frosinone ad Atina e Ferentino, quando la Provincia di Frosinone aveva appena inaugurato un nuovo tour dedicato alla straordinaria carriera del papà Ennio. Una tournee che per tutto gennaio andrà in scena in moltissimi comuni con la direzione dell’Orchestra di Frosinone affidata a Francesco Negroni e la straordinaria partecipazione di Maurizio Turriziani.

Nuova sorpresa

Ma ecco che insieme alla musica, all’arte, ai grandissimi testimonial che hanno aderito al progetto “Ciociaria: Saperi, Sapori e Suoni d’Inverno”, si unisce il teatro. Per iniziativa dell’Ente di piazza Gramsci partirà sabato 29 dicembre alle 20.30, dall’Auditorium di Gallinaro, un altro grande evento targato proprio Provincia di Frosinone. “Quadri di Donna”, con questo il titolo lo spettacolo di Valerio Germani dopo la Val di Comino, si trasferirà nel cassinate il 4 gennaio presso il centro sociale di Cervaro.

Lo spettacolo

Lo spettacolo ricco di spunti emotivi, è la riproposizione di meccanismi del teatro racconto. Un racconto che si fa scenico e che secondo il modello Shakespeariano appare davanti agli occhi degli spettatori in un'atmosfera fra sogno e realtà. Come se si vivesse un sogno, o un ricordo, o un flashback cinematografico. Teatro come racconto, come rappresentazione della vita fra sogno e realtà, con citazioni classiche e cinematografiche. Fra teatro e cinema, parola e immagini vivranno le avventure di Jean. Un moderno Don Giovanni che in una sera di mezza estate, da solo in un bar, ricorda...Come quadri su tela apparirà in scena il suo passato, le sue storie in un susseguirsi incalzante e dinamico di scene e personaggi. Perché il teatro in fondo è vita e la vita è teatro.

La Compagnia

Lo spettacolo della Compagnia stabile dell’Accademia del Teatro Studio di Frosinone vedrà in scena insieme a Valerio Germani, Fabiana Pomella, Stefania Ursano, Alessandra De Santis, Erika Terriaca, Igor Campoli. Questa nuova iniziativa culturale, come detto, rientra nella ricchissima programmazione dei progetti dell’Ente “Ciociaria: Saperi, Sapori e Suoni” e “Ciociaria d’Inverno”, ideati dal Presidente del Consiglio Provinciale Luigi Vacana.

Tripudio di successi

“L’incredibile successo delle iniziative che stiamo proponendo ci dice che siamo sulla via giusta – dichiarano entusiasti il Presidente della Provincia Antonio Pompeo ed il Presidente d’Aula Luigi Vacana – abbiamo scelto di investire sulla Cultura come non si faceva da tempo, nonostante la riforma Del Rio abbia rivisto competenze e funzioni anche in ambito culturale. Siamo la prima Provincia nel Lazio per capacità di reperire risorse in ambito regionale. Provincia e Cultura oggi sembrano far rima, e queste è la soddisfazione più grande.” Difficile dare loro torto vista la qualità delle iniziative proposte e la grandissima partecipazione di pubblico nei diversi appuntamenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna rom occupa appartamento di un anziano deceduto, i vicini si ribellano: scoppia la baraonda

  • Ceprano-Frosinone, maxi tamponamento tra due camion in A1. Diversi i feriti

  • Cade in una buca di scarico con la figlioletta di 18 mesi, la piccola trasferita a Roma

  • Cade in dirupo sui monti di Terelle, corsa contro il tempo dei soccorritori

  • Si spoglia dentro ai giardinetti davanti a minori, denunciata 45enne dominicana

  • Colleferro, Amazon alla ricerca di fornitori in vari settori e di convenzioni con realtà locali

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento