Roma, 50° telefono amico Italia il valore delle help line nell’era digitale

Giovedì 25 maggio ore 15 centro congressi Cavour via cavour 50/a – Roma  si terrà Il convegno promosso da TAI - Telefono Amico Italia per festeggiare i suoi 50 anni di attività vuole essere l'occasione per verificare, insieme alle principali help...

Giovedì 25 maggio ore 15 centro congressi Cavour via cavour 50/a – Roma si terrà Il convegno promosso da TAI - Telefono Amico Italia per festeggiare i suoi 50 anni di attività vuole essere l'occasione per verificare, insieme alle principali help line italiane e a Facebook,

la validità di questo servizio e quale sia il suo valore in un’era sempre più digitalizzata. «Siamo convinti che il rapporto umano sia l'aspetto fondamentale - afferma Dario Briccola, presidente di TAI - prima di tutto viene la persona, con i suoi bisogni e le sue necessità. Questa è la sensibilità che la nostra associazione e i suoi volontari hanno sempre mantenuto, seguendo la mission “dare a chiunque si trovi in stato di crisi o emergenza emotiva, in qualunque momento, la possibilità di trovare una persona aperta all’ascolto ed al dialogo”».

  • Ma qual è oggi la modalità giusta per aiutare chi chiama le help line, chi ha bisogno di aiuto?
  • Come può TAI interagire con le altre realtà per migliorare il proprio servizio?
  • Quale il futuro delle help line nell’era digitale?
  • Come conciliarlo con lo sviluppo dei social network?

A queste domande proveranno a dare risposta i rappresentanti di TAI, Telefono Azzurro, Telefono Rosa, Auser Filo d’Argento e SPS - Servizio per la Prevenzione del Suicidio, insieme al sociologo Luigi Toiati, a un volontario di TAI e con la preziosa partecipazione di Facebook per il quale TAI è la help line di riferimento per la prevenzione del suicidio in età adulta. Al Convegno interviene l'On.Luigi Bobba Sottosegretario Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Partecipano Emma Cavallaro, presidente della ConVol, Conferenza Permanente dei Presidenti delle Associazioni e Federazioni Nazionali di Volontariato, di cui TAI è socio fondatore; significativa infine la testimonianza di Viktor Staudt che racconterà la propria esperienza di sopravvissuto a un tentativo di suicidio. In chiusura si terrà la premiazione del concorso “Crea un video x Telefono Amico Italia” organizzato da TAI – Centro di Roma. Programma

Apertura convegno: Dario Briccola , presidente TAI - Telefono Amico Italia

Saluti Istituzionali: On. Luigi Bobba , Sottosegretario Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Interviene:

Emma Cavallaro , presidente ConVol: “Il valore del volontariato organizzato e gratuito”

Tavola rotonda:

Dario Briccola , presidente Telefono Amico Italia: “50 anni di Telefono Amico Italia”

Prof. Ernesto Caffo , presidente Telefono Azzurro: “Presentazione di Telefono Azzurro”

Dott. Marco di Luccio , Auser Filo d’argento: “Presentazione di Auser - Filo d’Argento”

Avv. Paola Lattes , Telefono Rosa: “Presentazione di Telefono Rosa”

Dott.sse Denise Erbuto e Monica Migliorati, SPS – Servizio per la Prevenzione del Suicidio: “Presentazione di SPS – Servizio per la Prevenzione del Suicidio ”

Dott.ssa Laura Bononcini , Facebook Head of Public Policy: “Il ruolo dei social network in collaborazione con le Help Line”

Prof. Luigi Toiati , sociologo

● Testimonianza di un volontario di Telefono Amico Italia - Centro di Roma

Modera: Paola Scarsi , giornalista

● “Dalla vita in bianco e nero alla vita a colori” : testimonianza di Viktor Staudt, sopravvissuto

ad un tentativo di suicidio

Al termine del convegno si terrà la premiazione del concorso “Crea un video x Telefono Amico

Italia” organizzato da TAI – Centro di Roma.

Coffee break

Con il sostegno di The Fifteen Keys Hotel e di Telefono Amico Italia - Centro di Roma.
Telefono Amico Italia TAI - Telefono Amico Italia è un’organizzazione di volontariato che dal 1967 dà ascolto a chiunque provi solitudine, angoscia, tristezza, sconforto, rabbia, disagio e senta il bisogno di condividere queste emozioni con una voce amica. Conta ben 20 Centri presenti sul territorio nazionale per i quali l’Associazione è un punto di riferimento organico. I centri dislocati nelle varie regioni sono: Bassano del Grappa, Bergamo, Bolzano, Brescia, Busto Arsizio, Mantova, Milano, Modena, Napoli, Padova, Palermo, Parma, Prato, Roma, Sassari, Trento, Treviso, Udine, Venezia, Vicenza. TAI aiuta a superare le tensioni emotive e a far ritrovare benessere nelle relazioni personali, promuove la cultura dell’ascolto empatico come fattore di salute emozionale e di prevenzione della solitudine e del disagio emotivo. Offre un servizio anonimo, indipendente da qualsiasi ideologia politica e religiosa, nel rispetto delle idee e del disagio di chi chiama, raggiungibile attraverso il numero unico 199.284.284, nato nel 2006, attivo 365 giorni all’anno dalle ore 10.00 alle 24.00. Il servizio è raggiungibile anche tramite mail con Mail@micaTAI e web con WebCallTAI. I circa 700 volontari in ascolto di TAI vengono ammessi al servizio alla fine di un corso di formazione di base che frequentano presso il Centro al quale hanno fatto richiesta di adesione. Per tutto il tempo in cui svolgono il servizio di aiuto attraverso l’ascolto per telefono, i volontari devono inoltre seguire una formazione permanente necessaria per poter rispondere nel migliore dei modi agli standard di qualità di TAI. Ogni Centro locale provvede in maniera autonoma a gestire le proprie attività di formazione per i volontari in ascolto. A livello nazionale esiste una Commissione di TAI che si occupa della formazione dei formatori attivi nei singoli Centri e della formazione locale relativa a tematiche legate al servizio. Nel 2008 ha costituito il primo Osservatorio Nazionale del disagio emotivo, nato per evidenziare l’evoluzione delle problematiche sociali che emergono durante le telefonate. Tutti gli anni i dati statistici di TAI vengono confrontati e integrati con i principali indicatori economici e sociali sul disagio, così da fotografare costantemente la situazione della popolazione italiana. L’analisi delle informazioni - realizzata in collaborazione dal 2012 con il Laboratorio di Statistica applicata alle decisioni economico-aziendali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano – confluisce in una pubblicazione (Il Rapporto sul disagio emotivo in Italia). TAI è membro del comitato internazionale di IFOTES (International Federation of Telephone Emergency Service), l'organizzazione internazionale che riunisce i centri di aiuto e ascolto tramite telefono di molti Paesi, in Europa e nel mondo dal 1967, anno della sua costituzione e aderisce alla ConVol - Conferenza Permanente dei Presidenti Associazioni e Federazioni Nazionali di Volontariato di cui è socio fondatore. TAI è una organizzazione di volontariato iscritta all’Albo Volontariato (P.A.T. Decr. Ass. Politiche Sociali n° 31 del 4 dicembre 2006 già n° 373/30 Regione Piemonte) ed è una Onlus di diritto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento