menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
salvobuonfine

salvobuonfine

Roma, al Teatro Brancaccino in scena "#salvobuonfine Istantanee contemporanee"

Salvo Buonfine ha ventun anni. Salvo Buonfine è bello, ambiguo, superficiale e cambia una ragazza al giorno.

Salvo Buonfine ha ventun anni. Salvo Buonfine è bello, ambiguo, superficiale e cambia una ragazza al giorno.

Anita ama l'ordine; quando cresci un figlio da sola, impari a gestirli bene, gli spazi della vita. Lorenzo è un giovane scrittore in carriera; è colto, cosmopolita, profondo, ma ha capito bene come vanno le cose. Clara cerca un senso ai suoi vent'anni, Dario fa ironia per esorcizzare le paure, Enrico razionalizza per arginarle. Quando la scintilla di un legame impossibile legherà Salvo a Lorenzo, le vite di tutti, con gli eventi apparentemente indecifrabili che le compongono, non saranno più le stesse.

Premio drammaturghi in erba bando di concorso Artigigolo - scrittori per il teatro a cura di Chi Più ne Art. Selezione all'XI Edizione del Premio "Dante Cappelletti" e Finalista al "Nuovo Premio Teatro Traiano", #salvobuonfine è uno dei lavori più attesi della prossima stagione, scritto e diretto da Giancarlo Nicoletti, con protagonisti Riccardo Morgante, Luciano Guerra, Valentina Perrella, Alessandro Giova, Chiara Oliviero e la partecipazione speciale di Antonello Angiolillo. Lo spettacolo è prodotto da PlanetArts CollettivoTeatrale, dallo stesso team creativo di "Festa della Repubblica", e in collaborazione con il Circolo "Mario Mieli", il Gay Center Roma, Omofobia Stop e l'AIDM Roma. In scena, per il cartellone della stagione 2015/16, dal 12 al 22 Novembre al Teatro Brancaccino di Roma.

#salvobuonfine racconta l'irrazionalità dei sentimenti, la libertà di vivere la propria unicità, l'ignoranza travestita da coscienza pulita, la spirale dei legami familiari moderni e il senso di colpa contemporaneo. Uno scavo, tanto profondo quanto realista, nel residuo di quella patina di prudente perbenismo che condiziona ancora - in una società che si preoccupa di definirsi assai moderna negli slogan e poco nei fatti - le vite delle persone e le loro scelte; un feticcio sociale che trova nell'ignoranza e nella sottocultura sessista il migliore terreno per la propria fioritura. L'omofobia, e le sue orribili escalation, di cui la cronaca si riempie quotidianamente, rappresentano così la punta dell'iceberg di un problema culturale, le cui cause sono irrimediabilmente sedimentate nell'humus sociale, e pronte a deflagrare inspiegabilmente, mutando senza rimedio il corso degli eventi e il senso delle cose.

#salvobuonfine

con Riccardo Morgante, Luciano Guerra, Valentina Perrella, Alessandro Giova, Chiara Oliviero e la partecipazione amichevole di Antonello Angiolillo

FOTO Luana Belli GRAFICA & VIDEO Paolo Lombardo

ASSISTENTE alla REGIA Martina Mattarozzi

SCENE Giulio Villaggio - Alessandra De Angelis

UFFICIO STAMPA Rocchina Ceglia

AIUTO REGIA Sofia Grottoli - Cristina Todaro

PRODUZIONE PlanetArts CollettivoTeatrale

DRAMMATURGIA & REGIA Giancarlo Nicoletti

Teatro Brancaccino - Via Mecenate, 2 - Roma www.teatrobrancaccio.it

dal 12 al 22 Novembre 2015 dal Giovedì al Sabato 20.00 / Domenica 17.30

Info & Prenotazioni 06 - 80687231 / 393 - 0970018

Planet Arts Collettivo Teatrale www.planetarts.it

Biglietti 15.50 intero; 11.50 ridotto

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento