Roma, al Teatro Trastevere in scena LE MONOLOGHE

Le Monologhe è un format teatrale diverso ed originale, un teatro di rivista di altri tempi che ricorda la tradizione di Bice Valori, Delia Scala e Franca Valeri, nato due anni fa dalla penna di Angela Calefato, e  celebra, in chiave...




Le Monologhe è un format teatrale diverso ed originale, un teatro di rivista di altri tempi che ricorda la tradizione di Bice Valori, Delia Scala e Franca Valeri, nato due anni fa dalla penna di Angela Calefato, e celebra, in chiave parodistica, donne che hanno lasciato un segno nella storia.



Note icone della musica, eroine di guerra , imperatrici e mogli di uomini importanti si alternano sul palcoscenico e hanno 20-25 minuti a testa per smentire leggende e falsi miti che le riguardano. Tutte hanno la necessita' di svelare particolari inediti della loro storia e riproporsi al pubblico nelle vesti di nuove muse.

"La delirante" Lorena Bobbit:

balzata sulle pagine della cronaca mondiale tanti anni fa per un bizzarro e crudele atto di follia femminista che le è valso per sempre il titolo di" eroina" da emulare.

"La genuina" Bocca di Rosa:

musa ispiratrice di una famosissima canzone d'autore al centro, da oltre 50 anni, di contrastanti opinioni sulla presunta identita'.

"L'audace" Anita Garibaldi:

donna coraggiosa e rivoluzionaria morta per inseguire ideali politici ma soprattutto per amore dell'eroe dei due mondi a soli 28 anni.

"L'inconsolabile" Donna di Neanderthal:

estintasi in modo misterioso e soppiantata dalla donna sapiens in un crudele progresso della catena evolutiva

"L'affascinante"Cleopatra:

simbolo indiscusso della bellezza femminile e della ambizione politica, doti che non son bastate tuttavia a farle conquistare l'impero romano.

"La controversa" Yoko Ono:

la vedova piu' famosa di tutti i tempi e anche la piu' contestata.



C'e' qualcosa che accomuna le dive celebrate nelle MONOLOGHE dalle piu' antiche alle piu' contemporanee. Il palcoscenico rappresenta l'opportunita' di riscattarsi da un ruolo che l'immaginario collettivo ha distorto nel tempo. E punta i riflettori su tutti gli aspetti della questione femminile mai risolti...dalla donna di Neanderthal ad Anita Garibaldi, da Cleopatra a Yoko Ono...una chiave parodistica e l'uso di un linguaggio contemporaneo ironico e mai volgare assicura l'immedesimazione del pubblico con le protagoniste un impatto comico esplosivo.

LE MONOLOGHE


donna di neander, anita garibaldi, cleopatra,


yoko ono, lorena bobbit, bocca di rosa


dal 3 maggio all'8 maggio


Teatro Trastevere, via Jacopa de Settesoli 3, 00153 Roma


martedì-sabato h 21.00, domenica h 18.00


contatti: tel: 06.5814004


Ufficio Stampa TEATRO TRASTEVERE:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vania Lai prom.trastevere@gmail.com 3388940447










In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento