Roma, Al via la 22a edizione de L'isola del cinema

Elizabeth Taylor e i suoi occhi viola ci fissano dalla locandina della nuova edizione della rassegna estiva romana che parte dal 9 giugno. Il suo sguardo ci introduce a quello che è il tema di questa stagione: Hollywood sul Tevere, a ricordare i...

Cattura-55

Elizabeth Taylor e i suoi occhi viola ci fissano dalla locandina della nuova edizione della rassegna estiva romana che parte dal 9 giugno. Il suo sguardo ci introduce a quello che è il tema di questa stagione: Hollywood sul Tevere, a ricordare i fasti degli anni '50 ma anche quelli attuali, in cui la Capitale è nuovamente set di grandi produzioni hollywoodiane, da Woody Allen a James Bond.

La rassegna apre infatti stasera, nonostante il tempo incerto, con la proiezione di Spectre, ultimo film della saga dell'agente segreto al servizio di sua maestà, diretto per la seconda volta da Sam Mendes e parzialmente girato a Roma, con alcune scene realizzate sul lungotevere e proprio a due passi dall'Isola, su Corso Vittorio Emanuele.

Quest'anno saranno 4 i palchi per le proiezioni: 2 a pagamento, l'Arena Groupama in grado di accogliere fino a 600 persone e il CineLab, e due ad ingresso gratuito: la prima posizionata sulla piazza dell'Isola Tiberina la seconda all'interno dell'ospedale Fatebenefratelli, sulla scia della sala del Policlinico Gemelli sostenuta da Giuseppe Tornatore.

Oltre alla selezione delle migliori pellicole di quest'anno; oltre a Spectre nei giorni successivi verranno proiettati The Revenant, Il ponte delle spie, Joy, ci saranno alcuni titoli italiani di successo come Perfetti sconosciuti, premiato con il David di Donatello come miglior film, Gli ultimi saranno gli ultimi di Massimiliano Bruno e Loro chi? Di Francesco Miccichè e Fabio Bonifacci. Queste ultime due pellicole saranno introdotte dai registi.

In parallelo alle proiezioni ci sarà spazio per due concorsi: uno dedicato alla città di Roma, dal titolo Mamma Roma e uno dedicato alle opere prime di lungometraggio, tra i vari candidato L'attesa di Piero Messina, Pecore in erba di Alberto Caviglia e Lo chiamavano Jeeg Robot, vero caso cinematografico di quest'anno.

E' previsto anche un ricordo, con concerto, di Claudio Caligari, regista di Non essere cattivo.

La manifestazione durerà fino al prossimo 4 settembre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alice Vivona

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento