menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, La kermesse nazionale Photofestival "Attraverso le pieghe del Tempo" ha inaugurato con grande successo il primo spettacolo serale

La kermesse nazionale Photofestival "Attraverso le pieghe del Tempo" ha inaugurato con grande successo il primo spettacolo serale previsto dalla V edizione.

La kermesse nazionale Photofestival "Attraverso le pieghe del Tempo" ha inaugurato con grande successo il primo spettacolo serale previsto dalla V edizione.

Protagonista indiscussa la nota storica e collezionista di moda Mara Parmegiani, radiosa e felice di questo nuovo appuntamento celebrativo della sua carriera, che va ad aggiungersi ad un palmares ricco di successi. Ad accoglierla come meritava, Lisa Bernardini in qualita' di direttore artistico del Photofestival e Presidente dell' Associazione culturale Occhio dell'Arte organizzante l'evento. L'Assessore Roberta Cafa', che l'ha premiata in una serata ricca di scenari e di momenti dedicati al ricordo, ha espresso il suo vivo ringraziamento ad una guru della diffusione del Made in Italy nel campo della Moda internazionale. Con la regia di Michele Conidi, all'interno del Teatro di Villa Adele, si e' parlato per tutta la serata di Lei e del suo carisma: una "Leonessa", nella vita professionale e privata, proprio come il nome di uno dei due Premi ritirati in serata. L'altro e' stato un riconoscimento legato al suo essere anche giornalista impegnata nella diffusione dell' informazione e della cronaca. "Attraverso le pieghe del tempo", Mara Parmegiani ha ripercorso, colloquiando con Lisa Bernardini che ha co-presentato brillantemente la serata insieme ad Anthony Peth, una vita di alta Moda e di esperienze incredibili, non sempre in senso positivo. Da superstite del Concordia, Mara si e' confessata con il giornalista Davide Vaggi, che l'ha intervistata in serata su molti momenti di una esperienza che l'ha segnata per sempre, suo malgrado; lo ha fatto discorrendo infatti del suo ultimo libro, "L'inchino. Storia di un naufragio". Il pubblico ha assistito anche ad una sfilata dal titolo "Il gusto Retro' del Made in Italy - Omaggio a Mara Parmegiani", il cui fiore all'occhiello e' stata una passerella di una splendida collezione vintage di costumi da bagno appartenenti alla stessa Parmegiani. Tra gli attimi piu' emozionanti anche la premiazione, con il Fotogiornalismo d'Autore 2015, del noto paparazzo della Dolce Vita, Rino Barillari. Mara ha infine donato rispettivamente alla cittadina neroniana di Anzio e alla Onlus internazionale "Senza veli sulla lingua", che ha carattere interreligioso e fornisce supporto gratuito a vittime di violenze, abusi e discriminazioni, due abiti da sposa meravigliosi e di alta fattura artigianale, appartenenti alla sua collezione privata, da destinarsi a donne che vogliano realizzare il sogno del "si'" ma non ne hanno le possibilita' economiche. "Una occasione di rilievo - ha affermato l'Assessore Roberta Cafà - che proietta Anzio in una dimensione internazionale, dal notevole risvolto mediatico, a dimostrazione di come cultura, sociale e spettacolo possano convivere". Dopo lo spettacolo, cena per tutti in un noto ristorante della zona, per augurare a Mara Parmegiani ancora tanti successi in giro per il mondo, che continua tuttora a raccogliere con instancabile entusiasmo. La festeggiata e' potuta trattenersi poco con i suoi tanti ospiti: dopo qualche ora, infatti, doveva partire per Mosca per un grandissimo evento di cui sarebbe stata ospite speciale. Tra gli ospiti presenti: Don Felice Riva; la consorte del console onorario della Guinea-Bissau, Dottoressa Elena Tricoli; l'imprenditrice Rosanna Toma; la Dottoressa Elisabetta Abruzzese; il Direttore dell'Agenzia Italia Informa Marina Bertucci; il Direttore di Prima Pagina News, Maurizio Pizzuto; la giornalista de Il Messaggero Lucilla Quaglia; il Dott. Stefano Bianconi, Presidente della Garden Golf University di Tor Vergata; il critico fotografico italiano Enzo Carli; il regista di moda e noto fashion director, Giuseppe Racioppi; il regista Pierfrancesco Campanella; la giornalista e Vice-Presidente di "Senza Veli sulla lingua", Anita Madaluni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento