Roma, Non c'è più religione: Sessualità, ironia e ambiguità al Teatro Tordinona in prima nazionale

Una matrioska di colpi di scena, due interpreti strepitosi (lui goffo lei dark lady), un testo intelligente da rimandi e atmosfere pinteriane, la regia esilarante di Pietro De Silva e la scrittura della regista cinematografica Laura Girolami al...

Una matrioska di colpi di scena, due interpreti strepitosi (lui goffo lei dark lady), un testo intelligente da rimandi e atmosfere pinteriane, la regia esilarante di Pietro De Silva e la scrittura della regista cinematografica Laura Girolami al suo debutto teatrale: sono questi gli ingredienti di “Non c’è più religione”, in scena in prima nazionale al Teatro Tordinona di Roma dal 18 al 30 ottobre in apertura della nuova stagione.




Che cosa succede quando un tema “scottante” e attuale come la sessualità viene affrontato sotto forma di divertissement intellettuale da una donna, autrice e regista che al cinema ha già raccontato il conflitto uomo/donna con un lungometraggio forte come Surrounded definito dal Corriere della Sera “un incubo domestico con uomini mascherati” e dal Messaggero “un thriller casalingo che rovescia i cliché”?


In un periodo di liberazione (ed esasperazione) sessuale, di outing inaspettati e sconcertanti “Non c’è più religione” affronta la storia grottesca di un ex pornodivo goffo, sfuggente e tormentato che tra dissidi e contraddizioni, si ritrova incalzato da una dark lady buffa, provocatoria e soprattutto caparbia.


Come confessare al mondo il vero ‘Io’, mentre tutti si aspettano di vedere un’altra persona? Doppia vita, debolezze condivise, turbamenti esistenziali e sessuali fanno da sfondo a un testo che tratta il tema con una visione innovativa e delicata, ma anche misteriosa e molto, molto comica.


Una sfida firmata da Laura Girolami che al suo debutto teatrale, abbandonando le atmosfere noir, propone una commedia sarcastica e cinicamente ironica, diretta da Pietro De Silva, che alla regia tira fuori la più affermata tradizione del teatro comico italiano.


Appuntamento al Teatro Tordinona (Via degli Acquasparta, 16) con “Non c’è più religione” di Laura Girolami, regia di Pietro De Silva con Fabio Galadini, Cristina Pedetta e Francesco Guglielmi dal 18 al 30 ottobre.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento