Subiaco, la città presente all'EXPO di Milano e anche in Germania con una mostra sulla stampa

La città di Subiaco si presenterà all’EXPO di Milano con una copia anastatica del DE ORATORE CICERONE DEL 1465 ( Primo libro stampato nel mondo)  e  con una mostra in Germania sulla storia della stampa.

La città di Subiaco si presenterà all’EXPO di Milano con una copia anastatica del DE ORATORE CICERONE DEL 1465 ( Primo libro stampato nel mondo) e con una mostra in Germania sulla storia della stampa.

Questo l'annuncio dell Sindaco della cittadina sublacense Francesco Pelliccia, dopo aver presentato la storia della sua città dove sono passati i Borgia, i Colonna ed i Barberini e chequest’anno si appresta e festeggiare i 550 anni della prima stampa di un libro, insieme alla Regione Lazio, al Ministero della cultura, dicendosi orgoglioso di essere il sindaco di una città con così tanta storia. L'incontro con la stampa si è tenuto a Palazzo Ferraioli dove dal 22 Dicembre scorso era in mostra il Borgo dei Cartai, per festeggiare i 550 anni della stampa del primo libro avvenuto a Subiaco.

L’Associazione Culturale l’Elice presieduta da Marco Orlandi e composta da Fabio Orlandi, Maurizio Orzilla e Giovanni Meroni (maestro artigiano) ha presentato il loro ricco programma di iniziative e mostre e avvenimenti che avverranno a Subiaco a partire dal 28 marzo prossimo. Intanto è nato anche un marchio: “ Subiaco città della stampa e di San Benedetto” fino al 29 ottobre quando si chiuderanno tutte le iniziative.

Sira Lozzi, del comitato Culla della Stampa, ha evidenziato che il carattere Bodoni è in pratica nato a Subiaco e di questo i tedeschi a cominciare da Guttenberg ne hanno fatto poi una magnifica evidenza. A Subiaco, inoltre, è nata anche la prima casa editrice.

Don Maurizio ha parlato di San Benedetto che a Subiaco è stato rinchiuso per tre anni dove ora vi è il Sacro Speco, con affresci di artisti di scuola senese.

E’ stato l’assessore alla cultura Roberto Pelliccia ad illustrare il programma che si svolgerà dal 28 Marzo al 29 ottobre 2015 ed a Giugno ci sarà Subiaco città del libro, a Settembre verranno date le borse di studi per studenti universitari che presenteranno tesi di laurea su editoria, stampa ecc… insomma una serie di iniziative per rilanciare l’arte della carta.

La ricercatrice e critica Juene di Schino ha presentato un libro antico inedito ed ha confermato il fatto che le biblioteche benedettine sono quelle più fornite e che danno veramente un tono alla cultura italiana che dalle parole è passata alla carta.

A conclusione non è mancata la chicca finale grazie all’attrice Fioretta Mari, accompagnata da Manuela Metri e Filippo Ascione, rimasta affascinata anzi commossa ha chiuso il suo intervento dopo aver recitato l’infinito di Leopardo con l'auspicio che: da Subiaco nasca una nuova Italia.

Foto e servizio di Giancarlo Flavi (vietata la riproduzione)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Neve in Ciociaria, a Frosinone ed altri comuni chiuse le scuole lunedì 18

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento