Rigenerazione urbana, Frosinone ancora in stallo

La consigliera comunale Alessandra Sardellitti insiste sulla nomina di un assessore preposto e la riorganizzazione dell'Ufficio per garantire nuove opportunità alla città

Rigenerazione urbana e riqualificazione del tessuto edilizio esistente. Sono questi i due concetti sui quali si sofferma la consigliera comunale di Frosinone, Alessandra Sardellitti. Prendendo in riferimento l'entrata in vigore della Legge Regionale n.7/2017, che di fatto riaffida ai Comuni il ruolo centrale nella progettazione e l'attuazione degli interventi nel settore urbanistico, la consigliera del Pd ha sottolineato la necessità da parte dell'Amministrazione comunale: "di considerare la nuova normativa un volano per l’economia locale in grado di garantire una riqualificazione innovativa e sostenibile della città".

Rallentamenti organizzativi

"Una grande opportunità che, a quanto mi si dice dagli addetti ai lavori, - aggiunge la Sardellitti - il nostro Comune sta tardando a cogliere a causa delle problematiche organizzative dell’Ufficio Urbanistica. Ufficio che, dopo aver chiuso, per ben quindici giorni nel mese di marzo, ha comunicato agli Ordini professionali interessati una nuova chiusura che si protrarrà per tutto il mese di aprile, così impedendo di fatto la gestione delle relative pratiche. A ciò si aggiunga che vi sono pratiche presentate da oltre un anno che giacciono inutilmente sulle scrivanie dell’ufficio, con immaginabili danni ai cittadini ed ai professionisti cui viene impedito uno svolgimento regolare della propria attività professionale". 

Nomina del relativo assessore 

La consigliera insiste quindi "sulla necessità di garantire una maggiore efficienza del settore urbanistico, partendo dalla nomina del relativo Assessore, la cui delega, anche per questa nuova consiliatura, è stata trattenuta dal Sindaco Ottaviani, che, evidentemente per i già troppi impegni istituzionali e professionali, non è in grado di gestire anche un assessorato così importante e centrale per l’economia della città". 

Riformulare le linee guida

"Si renderebbe necessario, inoltre, che l’Ufficio riacquisisse rapporti più trasparenti con gli addetti ai lavori, attraverso una definizione di linee guida per la presentazione delle pratiche. Una nuova metodologia procedurale potrebbe favorire l’accoglimento delle stesse, evitandone così una continua bocciatura ed un inutile dispendio di tempo e di denaro da parte dei cittadini. D’altra parte verrebbe garantita una maggiore omogeneità nella valutazione delle pratiche urbanistiche presentate. Mi auguro che l’Amministrazione Comunale possa essere in grado di migliorare un servizio che è essenziale per una città che ha assoluto bisogno di interventi di riqualificazione, in grado di garantire anche l’efficientamento energetico e l’adeguamento sismico".     
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento