Mercoledì, 29 Settembre 2021
Politica Anagni

Anagni, per le tariffe retroattive della Saf il Comune ricorre al Tar

Il neo sindaco Daniele Natalia: "Non possiamo permettere che sulle spalle dei cittadini si faccia una manovra sconsiderata"

“In occasione della approvazione del bilancio, abbiamo ritenuto di ricorrere al TAR contro la retroattività dell’aumento delle tariffe sul conferimento dei rifiuti alla SAF” spiega il nuovo Sindaco di Anagni Daniele Natalia. 

Spesa da non poco per i cittadini

Gli uffici comunali si sono immediatamente adoperati per la formalizzazione dell’incarico legale. Non possiamo permettere che sulle spalle dei cittadini si faccia una manovra sconsiderata. Abbiamo deciso di presentare il ricorso perché riteniamo ingiusta la decisione presa dalla Regione Lazio sulla retroattività delle imposte; decisione presa solo ed esclusivamente per ragioni di tipo contabile, cioè per far quadrare i bilanci societari. Così, mentre per la SAF cambia poco o nulla, per i cittadini l'aumento fino a 138,68 €/ton delle imposte sarebbe una spesa non da poco.

Anagni farà un cambio di passo

“Pensiamo al bene degli anagnini prima di tutto, non abbiamo consorterie politiche da difendere né interessi diversi da quelli di Anagni da preservare. La scelta del ricorso è stata una scelta condivisa con tutti i sindaci del territorio ma va detto che Anagni è stata in prima fila nella sua elaborazione e presentazione. In campagna elettorale avevamo sottolineato l'importanza del ricorso e la necessità di presentarlo entro i tempi stabiliti; di spingere Anagni a fare un cambio di passo anche per quel che riguarda la tutela degli interessi della cittadinanza. Lo abbiamo promesso e lo abbiamo mantenuto perché è così che si fanno la buona amministrazione e la buona politica sul territorio”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anagni, per le tariffe retroattive della Saf il Comune ricorre al Tar

FrosinoneToday è in caricamento