Crisi di Governo, per Ciacciarelli è necessario ridare parola al popolo sovrano

Il consigliere regionale a favore del ritorno alle urne. "Scandalosi Pd e M5S, vogliono governare insieme per salvare la poltrona"

“Ho seguito e seguo con attenzione l’evolversi della crisi di Governo, che ha portato alle dimissioni del premier Conte. Quello che si sta profilando è l’ennesimo gioco di palazzo ai danni degli italiani: un grande pasticciaccio firmato Zingaretti e Grillo. Dopo essersene dette di tutti i colori, ora, pur di salvare la poltrona sono disposti a governare insieme: questo significa porti aperti, immigrazione incontrollata, meno sicurezza, e distruzione dell’economia. 
Le istituzioni vanno rispettate e non umiliate. L'altro ieri ascoltando il surreale discorso del “nominato” Conte, ho capito che è stata offesa  l’intelligenza degli italiani. Sentire parole di disprezzo nei confronti del suo vice Salvini, suo braccio destro fino a qualche istante prima, di cui condivideva ogni azione a tal punto da presentare una mozione in aula a favore della TAV votata dalla Lega (voto contro dei 5 stelle) mi fa solo pensare che loro non rappresentano il cittadino ma rappresentano solo se stessi ed i propri interessi monetari, offendendo chi ancora crede nel voto. A questo punto credo  che l’unica soluzione possibile sia quella sposata da tutto il centrodestra: andare al voto e ridare la parola al popolo sovrano.". Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio Pasquale Ciacciarelli, Forza Italia/Laboratorio Lazio per il Cambiamento. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arce, 42enne trovato privo di vita in un'auto. Ecco chi è la vittima

  • Bomba d’acqua nel nord della Ciociaria e tra Colleferro e Valmontone (video)

  • Cassino, è Guido Luciano il giovane trovato morto in un appartamento di via Garigliano

  • Mercoledì i funerali del camionista Francesco Spaziani, morto mentre si trovava in Francia

  • Mette due camionisti in cassa integrazione per assumerne altri in nero, imprenditore ciociaro sotto processo

  • Finti posti di lavoro per truffare lo Stato, nuovamente arrestati Marco e Marcello Perfili

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento