rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
L'annuncio

Fabrizio Pignalberi: “Mi candido alla presidenza della Regione Lazio”

Il controverso leader ciociaro di Più Italia, coinvolto in casi giudiziari e mediatici, fa sapere di avere sette liste dalla sua parte. Si dice anche “disponibile a fare un passo indietro in presenza del sì su di una figura migliore”

Il leader di Più Italia Fabrizio Pignalberi, ormai noto anche e soprattutto per le sue vicende giudiziarie e mediatiche (Le Iene), intende candidarsi alla presidenza della Regione Lazio. È sostenuto da sette liste: oltre al suo movimento, Rifondazione liberale, Partito italiano, Partito dei poveri, Pignalberi presidente, la Fiamma e Noi per il Lazio.

La decisione è emersa dalla riunione tra Pignalberi e i vertici della coalizione. “Il confronto è durato circa 2 ore - fa sapere Più Italia - ed è servito ad individuare una figura capace di ricoprire il ruolo da Presidente e condurre un gruppo giovane e forte”. Lo stesso Pignalberi, però, si è detto “disponibile a fare un passo indietro in presenza del sì su di una figura migliore” per il definito “fronte progressista costruito per ripartire nel Lazio”.

Partito italiano e Rifondazione liberale: “Di meglio non c’è”

Il presidente del Partito italiano Marco Marini ritiene che "può essere certamente lui la persona migliore per interpretare un progetto inclusivo e vincente per il LAZIO alle prossime elezioni regionali".  

Così il referente di Rifondazione liberale Furfari: "Fabrizio Pignalberi - ha detto - è il miglior candidato possibile per rappresentare la coalizione progressista, per vincere le prossime elezioni regionali e governare con visione e passione la Regione Lazio”.

Rifondazione conclude: "Nel Lazio c’è un grande ed importante problema: si chiama politica di destra o di sinistra, la stessa ha rovinato la nostra regione. Infatti per tali circostanze si unisce in un unico soggetto politico e già può rivendicare qualche merito: Fabrizio Pignalberi, il "Campo largo” e lavorare per l’unità della sinistra e della coalizione; abbiamo scommesso su una autorevole candidatura unitaria e abbiamo fatto prevalere il noi all’io. Comincia la campagna elettorale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fabrizio Pignalberi: “Mi candido alla presidenza della Regione Lazio”

FrosinoneToday è in caricamento