Degrado ai giardinetti, il consigliere Corrado Renzi dal Prefetto per ridare dignità al quartiere

Chiesto un incontro con il prefetto Ignazio Portelli per esporre le problematiche che riguardano la zona Scalo. All'appuntamento sarà presente una delegazione di mamme

La rissa avvenuta qualche giorno fa

È ormai ben nota la situazione in cui si trova la zona Scalo di Frosinone. Più volte è stats affrontata l'emergenza sicurezza e degrado del quartiere con testimonianze dirette dei residenti, dei politici ed attraverso i resoconti delle forze dell'ordine su arresti per spaccio, rapine e violenze. Una situazione che perdura non da giorni, né da settimane, ma da mesi. Nonostante gli appelli ai vertici delle forze di polizia nulla è cambiato. La zona continua ad essere teatro di azioni criminose, il più delle volte ad opera di ragazzi extracomunitari, tutto a pochi passi dai bambini, da mamme e da anziani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maggiori controlli, più interventi da parte delle forze dell'ordine, vivere tranquilli nella propria città e non sentirsi prigionieri a casa propria, sono le richieste a più voci avanzate dai cittadini. Richieste fatte proprie dal consigliere comunale di Frosinone, Corrado Renzi, che questa mattina si è recato in Prefettura per chiedere un incontro con il Prefetto Ignazio Portelli. Un appuntamento che, si spera, potrebbe essere fissato per la prossima settimana e al quale il consigliere di Polo Civico, sarà accompagnato da una delegazione di mamme. "La situazione sta sfuggendo di mano - commenta Renzi - o è ancor meglio dire che è stata presa sottogamba. Il risultato è che con il passare dei giorni gli episodi di criminalità si verificano con più frequenza. Nella maggior parte dei casi si tratta di ragazzi estracomunitari non domicialiati a Frosinone, ma in comuni limitrofi. Arrivano qui di mattina e vanno via la sera passando intere giornate nel migliore dei casi a bivaccare all'interno dei giardinetti, o ancor di più sulle giostre dei bambini. Purtroppo però trascorrono le loro ore a spacciare o, come è emerso dalla stampa, ad essere protagonisti di furti ed aggressioni. Ho chiesto un incontro con il Prefetto per sottoporre alla sua attenzione quanto accade, esponendo le problematiche avvertite dai residenti e sperando in una sua risoluzione della vicenda. Bisogna intervenire quanto prima per il bene dei cittadini". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento