rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Politica

Regione, al via il riordino delle Comunità Montane. Si parte con la nomina dei nuovi commissari 

"La loro chiusura ha creato grandi disagi nelle aree interne, e vogliamo evitare che i piccoli centri di questi luoghi si sentano abbandonati a loro stessi e sprovvisti di punti di riferimento"

Con un emendamento approvato nelle ore scorse, la Regione Lazio ha riordinato le nuove comunità montane, e nominerà per ciascuna di queste un commissario straordinario fino alla data di insediamento dei nuovi organi. Due di queste la XII e la XV ricadono nel territorio della provincia di Frosinone e hanno al loro interno diversi comuni dei territori dal nord al sud.

Un primo grande passo

“Il primo grande passo nell’ambito del progetto di riqualificazione e razionalizzazione delle attuali 22 comunità montane. La loro chiusura ha creato grandi disagi nelle aree interne, e vogliamo evitare che i piccoli centri di questi luoghi si sentano abbandonati a loro stessi e sprovvisti di punti di riferimento, in assenza delle Province.

Per questo, è fondamentale strutturare un nuovo ente che possa essere di supporto ai comuni e che possa dialogare direttamente con la Regione. Questa maggioranza ho un indirizzo diverso rispetto a quella che ha sposato gli obbiettivi della riforma Del Rio. Con questo provvedimento vogliamo riportare l’attenzione su una materia che è stata troppo confusa e dimenticata negli ultimi anni e tornare a valorizzare le aree interne, fornendogli le risorse fondamentali per il loro sviluppo.

Un ringraziamento va all’assessore Righini per aver presentato il provvedimento e per avermi supportato oggi nel corso delle attività del Consiglio Regionale” ha detto il Consigliere di Fratelli d’Italia Flavio Cera durante i lavori d’aula.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, al via il riordino delle Comunità Montane. Si parte con la nomina dei nuovi commissari 

FrosinoneToday è in caricamento