San Cesareo, l'ass. Sabelli precisa; aumenti della mensa scolastica contenuti

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: “Cari genitori non affidatevi alle informazioni che girano su Facebook e altri canali non ufficiali, né state dietro a voci di corridoio create molte volte ad arte per denigrare l’operato dell’Amministrazione comunale”...

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: “Cari genitori non affidatevi alle informazioni che girano su Facebook e altri canali non ufficiali, né state dietro a voci di corridoio create molte volte ad arte per denigrare l’operato dell’Amministrazione comunale”.

Si apre con queste parole la nota stampa dell’Assessore al Bilancio con delega alla Pubblica Istruzione di San Cesareo, Alessandra Sabelli, che interviene a portare chiarezza e smentire false notizie di aumenti indiscriminati delle tariffe del Servizio mensa scolastica, comparse in questi giorni su alcuni Social network, e riprese dagli organi di stampa locali. “A seguito del taglio di quasi 3milioni di euro in tre anni da parte dello Stato, l’Amministrazione comunale è stata messa in ginocchio e costretta a far quadrare i conti tagliando la spesa corrente. Di conseguenza alcune tariffe hanno subito inevitabili aumenti e determinati servizi sono stati oggetto di limitazioni. Nello specifico per quanto riguarda la Scuola va sottolineato che l’aumento del Servizio mensa è stato minimo (come da Delibera di Giunta n.23 del 1/03/2016), con una tariffa di 4.94 euro giornaliere che diventano 4.10 euro per chi decide di effettuare il pagamento online, beneficiando così di una scontistica di 0.84 centesimi. Pertanto dalla tariffa mensile dello scorso anno pari a 60.80 euro si passa a 64.23 per chi paga online che diventano 77.40 euro per chi paga con il bollettino postale. Invariati i giorni di bonus che rimangono 34 per la scuola materna, 18 per la primaria e 4 per il modulo rientro e la scontistica per il secondo e terzo figlio. Seguirà nei prossimi giorni comunicazione ufficiale da parte dell’ Ufficio Pubblica Istruzione circa le modalità da seguire per i pagamenti online. Il medesimo ufficio resterà sempre a disposizione dell’utenza per qualsiasi chiarimento”. Sempre in merito al servizio di Refezione scolastica, unitamente al servizio di Trasporto scolastico, l’Assessore parla di un’iniziativa messa in atto dall’Ufficio Pubblica Istruzione che impone alle decine di utenti allo stato attuale insolventi, di regolarizzare il mancato pagamento delle rette degli anni precedenti, pena l’esclusione ad iscrivere i propri figli ad entrambe i servizi per l’anno in corso. “In virtù della delibera n.46 del 15/05/2016 abbiamo messo in campo con successo un’iniziativa che consentirà di prevenire, sollecitare e contenere la morosità scolastica sia per quanto riguarda la mensa che per il Trasporto scolastico. Ad oggi sono stati recuperati circa 25mila euro, cifra destinata a salire nei prossimi mesi attraverso i piani di rientro che prevedono la rateizzazione delle somme rimaste non evase. Naturalmente saranno garantite agevolazioni per le famiglie in disagio economico”. Novità e precisazioni da parte della Sabelli anche per quanto riguarda il Trasporto scolastico “Il taglio di due linee si è reso necessario per mancanza di fondi. Tuttavia sono allo studio soluzioni alternative per venire incontro all’utenza, come la possibilità per chi utilizza la sola tratta di ritorno di pagare una tariffa pari alla metà del prezzo intero, e per chi ne faccia richiesta di essere inserito in lista per usufruire del servizio si andata e ritorno qualora si liberino dei posti”. Tuttavia i sacrifici di Bilancio del Comune di San Cesareo sono stati convogliati verso una scelta strutturale che vedrà a metà ottobre 2016 l’avvio dei lavori per la realizzazione del piano terra della Scuola media nello stabile adiacente la “Villetta” rimasto per anni incompiuto. “In questi anni ci siamo rivolti a tutti gli enti sovracomunali per trovare i fondi necessari a realizzare una scuola media nel nostro paese. Richieste che purtroppo non hanno trovato risposte e che ci hanno spinto come Amministrazione a fare una scelta coraggiosa per venire incontro alle esigenze della popolazione. Abbiamo quindi acceso un mutuo di 1 milione e 500 mila euro a carico dell’ente che ci permetterà di completare il primo piano della nuova scuola media, comprensivo di 15 aule, con gli esterni messi a norma e tutte le strutture di sicurezza necessarie. Concludo aggiungendo una cosa che per alcuni risulterà scontata ma che per altri non lo è perché nelle scuole di altri comuni tutto ciò non avviene: nonostante le difficoltà in cui ci troviamo il Comune continua a far fronte alle spese per l’acquisto del materiale igienico sanitario, prodotti per la pulizia e materiale di cancelleria per l’intero Istituto”. L’invito dell’assessore Sabelli è quello di affidarsi soltanto ai canali ufficiali quali il sito internet del Comune www.sancesareo.gov.it e l’Albo Pretorio online per avere informazioni precise e veritiere sui servizi offerti all’utenza, e a non diffondere notizie infondate che arrecano soltanto danno ai cittadini. “Siate meno <Social> e fate più <network>” conclude così l’Assessore, con una battuta che sottolinea come solo con il confronto e il lavoro di squadra Amministrazione e cittadini insieme possono raggiungere obiettivi importanti tesi sempre al bene della collettività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

  • Cocaina, crack e oltre 113mila euro nascosti nel muro: arrestati madre, padre e figlio

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento