Subiaco, allarme povertà della Caritas sull’Alta Valle dell'Aniene.

Il Meetup Sublacense e Valle dell'Aniene Amici di Beppe Grillo, in riferimento al grido accorato della Caritas sulla povertà della Popolazione dell'Alta Valle dell'Aniene e Sublacense,

Il Meetup Sublacense e Valle dell'Aniene Amici di Beppe Grillo, in riferimento al grido accorato della Caritas sulla povertà della Popolazione dell'Alta Valle dell'Aniene e Sublacense,

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

é da circa sei anni da quando operiamo politicamente sul territorio che denunciamo questo fatto, scrivendo comunicati e missive al Sindaco Pelliccia di Subiaco, non prendendo in considerazione l'argomento e non rispondendoci mai. Abbiamo denunciato la chiusura di tante attività commerciali tra cui anche l'Eurospin, l'affare Cartiera di Subiaco e il piano industriale di Monte Livata che ci sembra fallito. Oggi la Caritas ci dà ragione ! Abbiamo assistito ad un declassamento totale del territorio, perché' le politiche messe in campo da 35 anni a questa parte, erano e sono rette esclusivamente dai politicanti del sistema dei partiti, in maniera clientelare e spesso con lavori a tempo determinato, anche usuranti e il posto fisso nel pubblico nella citta' di Roma, che ora mai non ha piu' posti da mettere a disposizione, uno per il blocco dei concorsi e due per la mala gestione degli enti stessi che sono in crisi economica, se non al collasso vero ! Nessuno mai ha pensato a dare alla Valle dell'Aniene una sua autonomia economica, attraverso politiche imprenditoriali, sfruttando perché' no, anche i fondi pubblici Europei sopratutto per i giovani; nessuno ha mai redatto un piano economico di sviluppo industriale a lungo margine, che avrebbe potuto dare lavoro, benessere economico, e anche di tipo culturale. Nulla e' stato fatto, ed oggi l'amministrazione Comunale di Subiaco, la decima Comunita' Montana, il Parco dei Simbruini, sono ristagnanti, fermi come quando Cristo si é fermato ad Eboli ! Tutte politiche fatte di piccole cose, che sono solo di facciata e sostanza zero ! Oggi alcuni politici di partiti conosciuti, tra i quali Aurigemma di Forza Italia, si ricorda che il nostro territorio é morto, che ci sono zombi che camminano e che non sanno neanche che sono morti. Ma Aurigemma, lo sa che lui e tutto il sistema dei partiti di cui fa parte, perché loro hanno amministrato, il collasso economico, lo hanno creato loro ! Ed oggi ci viene e vengono a raccontare la favoletta e magari, chiedendo qualche finanziamento o qualche emendamento in Regione Lazio, (briciole) che probabilmente non arriverà mai. Si rendono conto questi politicanti che é vergognoso fare questi discorsi e poi in prossimità delle elezioni; magari daranno qualche posto con i privati, al massimo uno o due, facendo girare la voce e i Cittadini per la disperazione, si accodano e votano, cadendo nella trappola, perché' poi presto si dimenticano di loro. Mordi e fuggi é il loro motto ! Ci sfruttano in questo modo ! Questi sono anche i signori che ci hanno venduto l'ospedale Angelucci, frutto di un accordo scellerato sulla spartizione dei posti letto, tra i partiti, tutti d'accordo. Dove stava Aurigemma e tutti gli altri, quando serviva fare i vari ricorsi al Tar ecc. ecc. Erano silenti e sotto traccia, perché loro ne erano i colpevoli ! Ci hanno dovuto pensare con due ricorsi al Capo dello Stato, il primo il M5S Sublacense e il secondo tre Cittadini, l'unica vera arma di vera difesa; per questi politicanti i ricorsi e' sono stati un vero fulmine a ciel sereno, che gli ha scombinato tutto il loro programma e ad oggi nei confronti dei ricorrenti, c'e' un vero tiro a piattello e denigrazione a tutti i livelli ! Il ridimensionamento dell'ospedale ad oggi ha fatto si che si siano persi circa 160 posti di lavoro, destinati ad altri sedi, che economicamente ad oggi, spendono di meno sul Sublacense, perché' hanno piu' spese ecc. ecc. Noi abbiamo piu' volte chiesto incontri e abbiamo una ricetta seria per rilanciare l'economia e il lavoro. E' un piano studiato con voi del Popolo Sovrano ! Uniamoci e cacciamo via il sistema dei Partiti e i politicanti professionisti di solo affari !!!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

  • Cassino, commerciante beve acido muriatico e rischia di morire

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento