menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Subiaco, la contrada Riarco isolata Mancini M5S scrive al Sindaco

Ecco la lettera che abbiamo inviato per posta elettronica certificata al Sindaco di Subiaco Francesco Pelliccia circa la grave condizione in cui versa la strada in contrada Riarco, unica via di accesso per molte famiglie che abitano in zona:

Ecco la lettera che abbiamo inviato per posta elettronica certificata al Sindaco di Subiaco Francesco Pelliccia circa la grave condizione in cui versa la strada in contrada Riarco, unica via di accesso per molte famiglie che abitano in zona:

Egregio Sindaco il M5S Sublacense, in riferimento all'oggetto si è sentito particolarmente sensibilizzato, dopo aver letto e visto fotografie postate, precisamente su network come Facebook, riguardo le proteste dei Cittadini Sublacensi che abitano in quella contrada, del fatto che si lamentano, che da anni, hanno scritto e informato il Comune di Subiaco, di questo grave dissesto idrogeologico (frana), della strada carrabile di cui tutti si servono per andare nelle loro case e anche per altri servizi. Il dissesto è in piu' punti. A tutt'oggi da parte del Comune di Subiaco, nessun intervento è stato apportato, per portare a soluzione il danno, tranne che circostanziare il luogo con transenne, la/le frana/ne peggiorano. Avendo visto, visitando la zona della/le frana/ne di persona, mi sono reso conto della gravità.

Il dissesto idrogeologico, è un cancro che da qualche tempo attanaglia la nostra Nazione. Molti di questi eventi, hanno riportato danni a cose e alle persone, in forma anche gravissima. Esso non oltre, nella maggior parte delle volte è di carattere naturale, con piogge ecc. ecc. ma spesso e volentieri è di carattere naturale e diretto, creato dall'uomo, come la creazione di strade di montagna, di collina e non apportando le giuste misure nella sua realizzazione e anche di manutenzione. Ho notato che sul luogo in contrada Riarco il dissesto di cui incriminato, è di entrambi i casi e se Lei vuole può far fare intervento con sopralluogo tecnico dai suoi tecnici del Comune, se ancora non è stato fatto e rendersi conto da solo della gravità. Si evince allo stato dei fatti, che l'Amministrazione Comunale fa finta di niente e dico fa finta di niente, in quanto non ci sono altre giustificazioni sul ritardo, a ripristinare e mettere in sicurezza strade di accesso di pubblico servizio e che come sopra gia' spiegato, se non si interviene prontamente può provocare seri danni alle persone e cose. Con la vita delle persone, non si scherza! Oppure come si è abituati in Italia ci deve prima scappare il morto, per intervenire? Pertanto La invito a prendere immediatamente iniziativa a soluzione del caso, come ha gia' fatto per altra zona del territorio Sublacense, ove ha subito fatto iniziare lavori di risanamento e messa in sicurezza. Forse in quella zona vi risiedono persone piu' importanti? Ci sono Cittadini di serie A e serie B? Io credo che i Cittadini siano tutti eguali, quindi usi per cortesia lo stesso peso e la stessa misura.

La informo, che di tutto ciò saranno informate le Autorità competenti per Legge.

Certo del Suo immediato interessamento del caso, La Ringrazio di quanto sara' fatto.

Distinti saluti.

L'attivista Organizzatore

Giuseppe Mancini
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento