rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Altro Pofi

Pofi, successo per la presentazione del 9° Rally Terra di Argil

Ai blocchi di partenza ben 104 equipaggi, un record per la manifestazione

Si è tenuta ieri presso la sala Conferenze del Polo Museale e Biblioteca Comunale di Pofi, la conferenza stampa di presentazione del 9° Rally Terra di Argil, in programma questo fine settimana e valido quale terzo appuntamento della Coppa Rally di Zona. Alla presenza delle numerose autorità politiche e sportive intervenute, è stato diramato l’elenco degli iscritti a questa edizione targata 2022, elenco che si sapeva già essere in numero record per quanto riguarda la manifestazione rallystica laziale. Ed infatti il Rally Terra di Argil ha sfondato “quota 100”, portando alle verifiche sportive ben 104 equipaggi. Numeri che rappresentano un successo, unitamente a quelli della macchina organizzativa. A fare gli onori di casa il neo sindaco di Pofi, Angelo Mattoccia, che ha “incassato” i complimenti e gli auguri degli altri politici presenti, dall’on. Abruzzese, ai colleghi sindaci di Ceccano e Ripi, Roberto Caligiore e Piero Sementilli, agli assessori alla cultura e sport dei medesimi comuni, Bruni e De Angelis. Tutti hanno sottolineato l’importanza per il territorio di un evento come il Terra di Argil. Tra le autorità sportive presenti, il confermato presidente dell’Automobile Club Frosinone, Maurizio Federico ed il presidente della Commissione Sportiva dell’A.C. Roma, nonché organizzatore e pilota, Max Rendina.

A dare i dettagli tecnici della manifestazione ci hanno pensato Nadia Mattarelli e Roberto Mingarelli, della ASD Rally Game, quest’ultimo neo nominato responsabile delle attività sportive dell’A.C. Frosinone ed il direttore di gara, Stefano Torcellan. Presenti per gli sponsor al fianco della manifestazione, i rappresentanti della Banca Popolare del Cassinate, della Logistica Fraschetti e della TT Block. Si è sottolineato come il rally, che movimenta migliaia di persone tra concorrenti, membri dei team, addetti all’organizzazione e tifosi, rappresenti un grandissimo volano per l’economi del territorio, che ad esempio ha gli alberghi e le strutture ricettive sold out da tempo nel raggio di decine di chilometri.


Presentazione del libro di Simone Parisella: “Oltre la prova speciale”

Nell’ambito della conferenza c’è stata la presentazione primo lavoro editoriale di Simone Parisella, giornalista specializzato nel motorsport che, con il suo “Oltre la prova speciale – l’orgoglio di una passione chiamata rally”. Un libro che racconta con gli occhi di un giornalista, ma soprattutto grande appassionato e conoscitore di rally, storie, fatti ed aneddoti che risalgono agli albori del rallysmo locale, fino alla attualità.


Il percorso
Il rally, che sarà valido per il Campionato Rally Settima Zona a massimo coefficiente, partirà con lo “shakedown” sabato 18 giugno. Poi il via, domenica 19 alle 8:00 in punto dal Polo Logistico Fraschetti di Pofi della gara vera che si svilupperà su tre prove speciali da ripetersi per tre volte per un totale di 70,4 km di tratti cronometrati. In totale saranno per le nove prove speciali (tre da ripetersi per tre volte). Le prove sono la " Fontane" (11,28 km) a Pofi, una classica del rally laziale e, di seguito, le altre due, inedite per la competizione: la “Le Fai” di 7,10 km a Ripi e la “Badia” di 5,2 km a Ceccano, dove è situato anche il riordino e dove gli equipaggi si fermeranno presso Infinito Caffè al termine di ogni giro. La gara si concluderà alle ore 18.30 in via Monsignor Capozzi a Pofi con la cerimonia di arrivo e premiazione.

I PROTAGONISTI
Detto dei 104 equipaggi al via, anche sotto il profilo qualitativo, per la tipologia delle vetture al via, ben 13 R5, il rally si presenta di altissimo spessore. Con i favori del pronostico non possono che partire Carmine Tribuzio in coppia con Fabiano Cipriani, vincitore delle due ultime edizioni della Coppa Italia rally di Zona e secondo classificato lo scorso anno su queste strade. Al suo pari sicuramente gli equipaggi al via delle numerose altre Skoda Fabia, come D’Alto-Liburdi, Di CosimoMaini, Giannetti-Pizzuti, Minchella-Longo, Liburdi-Silvaggi (Hyundai I20), Bucciarelli-Silvaggi e naturalmente l’ex Campione del Mondo Produzione, Max Rendina, il quale però dovrà togliere la ruggine di tre anni di assenza dalle competizioni. Sarà molto bella la lotta per la vittoria anche nelle altre categorie, con una gara che per molti si deciderà nei chilometri finali.


Copertura TV
SPORTITALIA canale 5060 di SKY e canale 60 del digitale terrestre.
Servizi all’interno della trasmissione “Rally Dreamer Tv”, in onda ogni venerdì ed in replica il mercoledì successivo.
MS MOTOR TV
Servizi in “Pianeta Rally – Speciale Rally Terra di Argil”, in onda su MS MotorTV, canale 229 di Sky e canale 55 di Tivusat, e sul canale digitale terrestre MS Sport, canale 402.
Diretta Facebook Della P.S. 1 sul profilo MSMotorTv e sul profilo @rallyterradiargil
Tutte le informazioni sulla pagina web ufficiale del rally: www.rallyterradiargil.it e sulle pagine social del rally.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pofi, successo per la presentazione del 9° Rally Terra di Argil

FrosinoneToday è in caricamento