Valle Del SaccoToday

Segni, fondi comunali alle feste invece che ai bambini disabili. L’assessore Vittori si dimette

Il sindaco Boccardelli, respinge le accuse e non si dice affatto preoccupata della “perdita” e già pensa a come sostituirla

Come un fulmine a ciel sereno nella giornata di martedì sono arrivate le dimissioni dell’assessore al bilancio del comune di Segni Cristina Vittori che sono andate ad animare  le vicende politiche della tranquilla cittadina proprio durante uno degli appuntamenti più importanti dell’anno ovvero la Sagra del Marrone. La commercialista ha motivato questa decisione, ovvero ha riconsegnato le deleghe in mano al primo cittadini ma è rimasta in aula come consigliere, in quanto a detta sua: “ci sarebbe stato un uso sbagliato dei fondi comunali a discapito delle fasce disagiate della popolazione”.

Il sindaco Maria Assunta Boccardelli – incontrata ieri durante il festival della gastronomia lepina – ci ha riferito di non aver nessun problema e che è pronta a sostituirla nei prossimi giorni.

La lettera

"Mi sento in dovere di chiarire – ha spiegato la Vittori in una lettere inviata alla stampa - in modo breve e stringato, ma spero chiaro, le motivazioni che mi hanno indotto a rassegnare al Sindaco, Prof.ssa Maria Assunta Boccardelli, le mie dimissioni da Assessore al Bilancio del Comune di Segni. Tale dovere scaturisce dal fatto che si sta cercando di strumentalizzare quanto accaduto a mio sfavore, facendo credere alla collettività che il motivo stia nel fatto che sono contraria allo svolgimento della Sagra del Marrone, evento che, invece, ho sempre considerato centrale, fondamentale e importantissimo non solo per i cittadini ma anche per l’economia del nostro Paese”.

La mancanza di programmazione

“La verità sta proprio nell’esatto contrario. Sono tre anni che lo svolgimento di questa festa viene messa a rischio dalla mancata programmazione di chi oggi se ne fa paladino e che usa i fondi messi a sua disposizione non considerando l’evento Sagra come centrale e fondamentale e arrivando a ottobre senza più fondi disponibili. Quest’anno, in una situazione di risorse scarse e di entrate che sicuramente non si verificheranno nella misura stimata, cosa si fa? Non si prende coscienza dei problemi ma si afferma “cosa importa? Chiudiamo il bilancio in disavanzo”. E chi sarà chiamato a coprire questo disavanzo? Naturalmente i cittadini che il prossimo anno dovranno o sborsare più soldi al comune o dovranno rinunciare ai servizi a causa del taglio delle spese”.

I soldi spostati su altri capitoli

"Proprio un comportamento da “Buon Padre di Famiglia”! E allora, alla luce di questa “brillante” filosofia, si decide di redistribuire alcuni scarsi fondi di bilancio scegliendo di dare Priorità solo alla sagra trascurando totalmente, tra le altre, l’assistenza scolastica dei bambini diversamente abili (AEC) spesa che necessiterebbe di essere incrementata dopo le opportune verifiche fatte all’inizio del nuovo anno scolastico, non accettando neanche di fare un po’ all’una e un po’ all’altra. Dopo tre anni in cui ho messo a disposizione dell’Amministrazione e della cittadinanza la mia competenza e professionalità, operando nel rispetto della legge e delle regole, ho ritenuto assolutamente inaccettabile tale comportamento opportunistico e superficiale, fondato sulla incapacità di programmare e gestire i problemi nel modo corretto, ed ho ritenuto di dover rassegnare le mie dimissioni da Assessore. Continuerò a svolgere il ruolo di Consigliere Comunale nel rispetto del mandato conferitomi dai cittadini, nel rispetto solo ed esclusivamente dei loro diritti e interessi e sempre vigilando sulla conformità degli atti alla legge ed alle regole di corretta amministrazione. Sono e resterò disponibile per chiunque desideri ulteriori chiarimenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Gravissimo incidente in A1, tir fuori controllo investe operaio e si sfiora la strage

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento